Colline MetallifereScuola

Giornata degli alberi: i Carabinieri Forestali mettono a dimora dieci nuove piante nella scuola

Anche quest’anno i Carabinieri Biodiversità di Follonica, attraverso i militari del Nucleo Tutela Biodiversità di Marsiliana, braccio operativo del Reparto di Follonica, sono intervenuti nella scuola primaria e dell’infanzia di Valpiana per la piantumazione di varie specie arboree, tra cui dieci lecci nati da ghiande raccolte sull’isola di Montecristo.

È stata così celebrata insieme ai piccoli studenti la Giornata nazionale degli alberi, che si pone l’obiettivo di ricordare l’importanza del patrimonio arboreo e il contributo indispensabile che gli alberi danno al mantenimento della salute degli ecosistemi naturali e urbani e al benessere della comunità.

Con il progetto nazionale “Alberi: linfa della città”, il Comando Unità forestali, ambientali ed agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri, in collaborazione con il Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica (Mase), con l’Unicef e con l’EarthDayItalia, promuove la messa a dimora su tutto il territorio nazionale di piante autoctone per la valorizzazione e la riqualificazione delle aree urbane degradate, con la collaborazione delle autorità locali, scolaresche e associazioni. Una capillare messa a dimora di piante fornite dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità. L’obiettivo è focalizzare l’attenzione sulla multifunzionalità e sulla fondamentale importanza del verde urbano.

“Siamo molto contenti di questa bella collaborazione con i militari del Nucleo Tutela Biodiversità di Marsiliana, braccio operativo del Reparto di Follonica – afferma Irene Marconi, assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Massa Marittima – che ormai prosegue da anni. È un modo per sensibilizzare i bambini sulla cura del verde e per sollecitare la loro attenzione verso il patrimonio naturale e forestale del nostro territorio. L’evento di questa mattina è reso possibile grazie alla collaborazione con l’Unione di Comuni montana Colline Metallifere, i cui tecnici ed operai si adoperano per la cura del verde pubblico e del patrimonio boschivo”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button