Pubblicato il: 12 Novembre 2019 alle 14:32

AttualitàCastiglione della PescaiaColline MetallifereCosta d'argentoFollonicaGrosseto

Giornata contro la violenza sulle donne: tutte le iniziative in Maremma

La Provincia di Grosseto promuove una settimana all'insegna di eventi e seminari

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre, la Provincia di Grosseto promuove una settimana all’insegna di eventi e seminari per sensibilizzare la cittadinanza e soprattutto i più giovani a questa tematica.

La Giornata contro la violenza sulle donne serve a ricordare che un atto di violenza contro le donne è un atto di violazione dei diritti umani. Tale violazione è una conseguenza della discriminazione contro le donne, dal punto di vista legale e pratico, e delle disuguaglianze tra uomo e donna che continuano tutt’ora a persistere.

Tutti i Comuni del territorio vogliono dimostrare vicinanza alle vittime di tali reati e rinnovare l’impegno nel riconoscere e contrastare la violenza sulle donne partecipando con una serie di programmi.

Di seguito il calendario degli eventi:

  • Comune di Gavorrano. Sabato 23 novembre ci saranno delle manifestazioni di pattinaggio artistico, ginnastica ritmica e delle scuole di ballo. Anna Intartaglia leggerà poi alcuni brani con l’esibizione di una cantante.
  • Comune di Castiglione della Pescaia. Sabato 23 novembre ci saranno l’inaugurazione della “panchina rosa”, la presentazione del libro “Rosa tra i sassi” di Miriana Signori e verrà aperto di uno sportello di orientamento e informazioni che sarà aperto una volta alla settimana a partire da gennaio 2020;
  • Comune di Massa Marittima: il 25 novembre sarà interamente dedicato alla riflessione sulla violenza sulle donne, prendendo spunto dalle violenze subite dalle donne in Siria e in tutti quei territori massacrati dalla guerra. Saranno coinvolte le scuole con una lezione su questa tematica.
  • Comune di Follonica: la mattina del 19 novembre ci sarà un convegno sulla violenza femminile con relatori gli avvocati Nicodemo Gentile, Massimo Rossi e la partecipazione dell’avvocato Cinzia Gravina che parlerà del Codice Rosso. L’evento è rivolto al biennio delle scuole superiori di Follonica.
  • Comune di Monte Argentario: il 26 novembre alle 16 si parlerà di prevenzione dei tumori femminili con un medico della Fondazione Veronesi, mentre la dottoressa Valeria Spinosa, magistrato, illustrerà il Codice Rosso. Il 23 novembre, nel pomeriggio, a Porto Ercole, alcuni dei principali monumenti si tingeranno di rosa.
  • Comune di Magliano in Toscana: il 25 novembre, alle 16, verrà inaugurata la panchina rosa
  • Comune di Grosseto: il 25 novembre all’Aurelia Antica Multisala l’evento “Occhio ai segnali” per i ragazzi. Il 28 novembre, in sala consiglio ci sarà un convegno con il personale specializzato per riconoscere i segnali della violenza sulle donne. Il 30 novembre ci sarà la presentazione di un libro sulla violenza domestica. In più esposizioni d’arte ed eventi che coinvolgeranno più soggetti.

Tra il 2000 e il 2018 in Italia si sono verificati 3.100 casi di femminicidio, in media 3 e più a settimana, con il 72% delle vittime uccise da un parente, da un partner o da un ex partner – affermano il presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Lucia Morucci, presidente della Commissione Pari Opportunità –. Questi numeri sono inaccettabili in una società moderna ed è compito delle istituzioni quello di sensibilizzare ed offrire alla cittadinanza strumenti per riconoscere e contrastare ogni tipo di violenza, fisica e psichica, perpetrata contro le donne. La settimana di eventi che si svolgeranno sul territorio in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne testimonia l’impegno e la volontà che ogni singola amministrazione si prende per far sì che terribili, ignobili atti di violenza contro le donne non si ripetano mai più”.

Per l’occasione – già dall’anno scorso – è stato lanciato dalla presidente della Commissione l’hashtag #nonsolo25novembre per ricordare che la lotta alla violenza sulle donne è un impegno costante, che non va ricordato solo una volta all’anno, ma è una missione instancabile per sradicare le radici della violenza nella vita quotidiana di ogni donna. Per dare ancora più forza al messaggio, è stato creato da Antonella Vitullo della Commissione pari opportunità provinciale un logo che si lega all’hashtag e che è diventato il simbolo di questa lotta per il nostro territorio provinciale.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su