AttualitàColline Metallifere

Giornata contro la violenza sulle donne: il programma degli eventi in città

Il programma prevede alle 15.30, al Parco di Poggio, l'inaugurazione della panchina rossa che Conad ha regalato alla città di Massa Marittima

Il 25 novembre Massa Marittima celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne con una serie di eventi in città, promossi dalla Commissione comunale per le pari opportunità in collaborazione con il Comune.

Il programma prevede alle 15.30, al Parco di Poggio, l’inaugurazione della panchina rossa che Conad ha regalato alla città di Massa Marittima.

Alle 16, alla biblioteca comunale “Gaetano Badii”, sarà proiettato il video “Come eri vestita?” realizzato dalle studentesse e dagli studenti dell’istituto superiore “Bernardino Lotti”, con la regia di Massimiliano Gracili. Interverrà Margherita Procopio, sostituto commissario della Questura di Grosseto.

Alle 17.30, sempre in biblioteca, sarà presentato il libro “Una mattina come tante. Il coraggio di una donna” scritto da Sabrina Cionini. Condurrà Ambra Fontani, presidente della Commissione pari opportunità del Comune di Massa Marittima. Sarà presente Grazia Gucci, assessore comunale alle pari opportunità di Massa Marittima. L’evento è realizzato in collaborazione con l’associazione musicale Accademia Omero Martini.

Alle attività commerciali saranno distribuite le borse che riportano il numero 1522. In questo modo si vuol far conoscere il servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, attivo 24 ore su 24, al quale rispondono le operatrici specializzate a ricevere richieste di aiuto e sostegno da parte di donne vittime di violenza e di stalking.

“Quest’anno abbiamo deciso di riunire in un’unica giornata tutte le iniziative organizzate in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne – afferma Ambra Fontani, presidente della Commissione comunale per le pari opportunità – con l’obiettivo di far incontrare e dialogare tra loro mondi diversi: gli studenti della scuola, con i ragazzi dell’associazione Omero Martini, rappresentano l’universo giovanile che incontra l’esperienza della scrittrice e del sostituto commissario della Questura. La dottoressa Procopio ci illustrerà, in particolare, la situazione in provincia di Grosseto. Promuoviamo come lo scorso anno il 1522, che abbiamo stampato sulle borse distribuite ai commercianti, che a loro volta ci aiuteranno a diffondere il messaggio. Sulle borse è riportata anche l’immagine di una donna che si taglia una ciocca di capelli, un modo per dare una connotazione internazionale al nostro impegno, andando oltre quello che accade in Italia e testimoniando la nostra vicinanza alle donne iraniane che stanno lottando per la libertà.”

“Abbiamo organizzato gli eventi per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne – aggiunge Grazia Gucci, assessore comunale alle pari ppportunità – nella consapevolezza che non si deve ridurre tutto ad un mero rituale. Questi momenti devono essere un punto di partenza per qualcosa di più grande, per un lavoro da portare avanti durante tutto l’anno, perché la violenza purtroppo non si ferma, è ancora un problema strutturale nella nostra società”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button