Colline del FioraPolitica

Verso le Regionali, Pachetti: “Le cascate del Mulino devono restare pubbliche”

"Intorno a questa ricchezza naturale della nostra Maremma si consuma da tempo un inconcludente balletto politico"

“‘Un luogo magico, una fonte di acque termali tra le più affascinanti d’Europa’. Questo è il giudizio di Huffington Post sulla straordinaria bellezza delle cascate del Mulino di Saturnia“.

A dichiararlo è Giampaola Pachetti, candidata del Partito democratico alle prossime elezioni regionali.

“Intorno a questa ricchezza naturale della nostra Maremma si consuma da tempo un inconcludente balletto politico – spiega la candidata -. La posizione del Pd è chiara: l’area delle cascatelle, che è pubblica, deve assolutamente rimanere pubblica. Ma ‘pubblico’ non significa abbandonato, non gestito, esposto alle ingiurie del tempo e spesso all’incuria dei fruitori. Al contrario, e qui la Regione è pronta a fare la sua parte, gestione pubblica significa accessibilità, custodia, pulizia, regolamentazione e vigilanza”.

“Un esempio virtuoso lo abbiamo dal vicino parco naturalistico archeologico di Vulci, che, nel cuore della Maremma laziale, offre ai visitatori una rete di percorsi tra gli scavi archeologici immersa in un affascinante teatro di bellezze naturali. Anche per le nostre sorgenti, gestione pubblica dovrà dunque significare valorizzazione e fruibilità, ricchezza ambientale tutelata e messa a disposizione dei cittadini. In una parola: progetto – termina Giampaola Pachetti -. Di questo, di un progetto chiaro e non di un confuso sfruttamento privatistico, hanno bisogno le nostre cascate, considerate dal New York Times e dal Guardian tra le destinazioni da vedere almeno una volta nella vita, e citate da Lonely Planet tra le dieci migliori sorgenti termali benefiche in Europa”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button