Pubblicato il: 14 Gennaio 2019 alle 15:10

Colline MetallifereSalute

Sanità, Termine: “Governo ha bloccato assunzioni, Forza Italia se la prenda con gli alleati”

L’attenzione sollevata da Forza Italia per il pronto soccorso dell’ospedale di Massa Marittima dimostra interesse ai bisogni del territorio. È un impegno da politici vaticinatori di possibili inefficienze, un grido di allarme, una denuncia su una probabilità“.

A dichiararlo è Giacomo Termine,  presidente della conferenza aziendale dei sindaci della Asl Toscana Sud-Est

Questa solerzia, però, è riservata solo alla Regione Toscana. I vari Marrini a Grosseto, Marchetti a Firenze, Ripani a Roma, hanno occhi e pensieri che si fermano a Firenze e non scorgono quanto, nel frattempo, decidono i loro ‘amici’ alleati di centrodestra al Governo insieme ai 5 stelle – spiega Termine -. Se leggessero le cronache nazionali, ad esempio, scoprirebbero che alla loro pretesa di rafforzamento del personale medico nell’ospedale di Massa Marittima, il Governo ha già dato risposte con la manovra finanziaria, bloccando le assunzioni e i concorsi nella pubblica amministrazione sino al novembre prossimo.

“Se poi avessero tempo di approfondire anche quanto lo stesso Governo ha affermato con il Decreto ‘semplificazione’ scoprirebbero che, alla loro giusta richiesta di professionalizzazione del personale, c’è un emendamento che prevede che ‘Il personale medico del Servizio sanitario nazionale che, alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, ha maturato, negli ultimi 10 anni almeno 4 anni di servizio, anche non continuativo (…) presso i servizi di emergenza-urgenza ospedalieri del Servizio sanitario nazionale, accede alle procedure concorsuali indette dagli Enti del Servizio nazionale sanitario fino al 31 dicembre 2019, per la disciplina di Medicina e Chirurgia d’accettazione e urgenza, ancorché non sia in possesso di alcuna specializzazione’ – continua Termine -. Il Governo, dunque, pensa alla sanità, ma con un approccio molto diverso da quanto auspicato dagli esponenti di Forza Italia locali“.

“Forse dovrebbero sciogliere la loro posizione ambivalente che li vede in Parlamento fare opposizione dura contro Lega e 5 Stelle e localmente contro le giunta di centrosinistra. Essere ‘strumentalmente’ opposizione di tutti è una scelta che può sembrare produttiva e furbesca, ma che alla fine fa perdere di vista l’interesse generale di tutela dei cittadini – conclude Termine -. Invito Marrini, Marchetti, e Ripani a ragionare e scegliere da che parte stare, noi siamo sempre qui, ogni giorno a lavorare per la salute dei nostri concittadini“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su