Pubblicato il: 26 Gennaio 2019 alle 11:02

AmbienteAmiata

Geotermia, il movimento: “Legge regionale renda compatibili tutela ambientale e sviluppo”

Il movimento Geotermia Sì esprime soddisfazione “per l’approvazione in Commissione della proposta di Legge regionale sulla geotermia, che sarà portata in Consiglio a fine gennaio“.

“A questo punto ci auguriamo che all’approvazione definitiva della legge segua in tempi rapidi la stipula del protocollo di intesa sulla geotermia tra Enel e Regione, da troppo tempo in attesa di ratifica, passaggio essenziale per garantire le adeguate ricadute economiche sui territori e la ripresa dei vari progetti di sviluppo – continua il comunicato del movimento Geotermia Sì -. L’Amiata ha bisogno di tenere insieme tutela dell’ambiente e sviluppo geotermico perché la coltivazione di questa fonte rinnovabile è naturalmente presente nel nostro territorio. Speriamo in una Legge regionale che riconduca entro un quadro normativo chiaro e certo, questa coesistenza per noi possibile, salvaguardando migliaia di posti di lavoro a rischio, e un’economia locale, che diventerebbe troppo fragile e debole senza lo sfruttamento della risorsa geotermica“.

“Occorre però che l’approvazione della Legge sia seguita anche da un rapido ripristino da parte del Governo degli incentivi alle fonti rinnovabili fondamentali per lo sviluppo di una risorsa essenziale per l’economia dei nostri territori e dell’intera Toscana – continua la nota –. Enrico Rossi e la Giunta regionale hanno in varie occasioni preso posizione in difesa della geotermia, contro l’incomprensibile scelta del Governo di voler escludere il settore geotermoelettrico dagli incentivi per le energie rinnovabili“.

“Anche il Movimento Geotermia Sì farà sentire forte la propria voce contro il Governo, continuando a manifestare. Vogliamo difendere il lavoro e l’economia dei territori geotermici perché da questo dipenderà il futuro di centinaia di famiglie e di tanti piccoli imprenditori che investono nelle nostre comunità – termina il comunicato -. Attendiamo con grande interesse di conoscere i contenuti della nuova Legge regionale, auspicando che sia un buon punto di partenza per salvaguardare ambiente, tessuto produttivo e di conseguenza i livelli occupazionali“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su