Pubblicato il: 22 Maggio 2018 alle 16:55

FollonicaPolitica

Piazza Vittorio Veneto, Gente di Follonica: “Lavori svolti a metà, risultato deprimente”

Piazza Vittorio Veneto, piazza del Monumento per molti, è l’unico spazio di Follonica definibile piazza, sia per la forma classica che per il tipo di sistemazione, quadrata e simmetrica. Sicuramente necessitava di manutenzione ed ammodernamento”.

A dichiararlo, in un comunicato, è Gente di Follonica.

Il risultato finale, ad oggi, ci lascia perplessi. Molti cittadini ci chiedono che lavori siano stati fatti, visto che l’hanno trovata chiusa per molto tempo. Un po’ ce lo chiediamo anche noi, che abbiamo condiviso l’idea di investirci risorse: forse ce ne volevano di più – continua la nota -. Forse era meglio completare questo intervento rimandando parte di altri meno significativi?”.

“Il risultato infatti è un po’ deprimente. La nuova illuminazione, con pali peraltro di ottima qualità, non copre i marciapiedi, manca il proiettore lato pedonale, le aiuole restano buie – sottolinea Gente di Follonica -. La pavimentazione non è stata livellata ed i ripristini fatti a toppe non seguono l’apparecchiatura a ventaglio originaria, oltre ad essere già sconnessi. I colonnini intorno al monumento sono ancora in condizioni precarie (raddrizzarli costava veramente niente), ecc. Uno strato di sabbia (terra?) è rimasto a coprire la pavimentazione, rendendo l’ambiente sporco e scivoloso. Perché?”.

“Insomma, senza elencare troppo, basta passarci per farsi un’idea: non capiamo la logica di lavori a metà e nemmeno se quelli fatti siano a perfetta regola d’arte come previsto dalla legge. Resta la preoccupazione per lo stato delle palme, che avevamo già segnalato durante i lavori, dopo che le radici sul perimetro delle aiuole sono state tranciate per passare i nuovi cavidotti (prassi corretta?). Il vicesindaco ha detto che sono in programma ulteriori interventi: lo speriamo e magari sarebbe opportuno lo precisasse, più che a noi, ai cittadini – termina il comunicato -. Fare è importante, però se non facciamo bene le cose semplici c’è un po’ da preoccuparsi, visto che investiamo risorse di tutti e a tutti dobbiamo rendere conto”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su