Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

Al via la terza edizione del G20s delle spiagge italiane: anche Castiglione protagonista

Il 30 settembre e il primo ottobre a Vieste si svolge il summit delle località balneari più visitate d'Italia

Si apriranno mercoledì 30 settembre a Vieste (Foggia) i lavori della terza edizione del G20s, il summit delle località balneari italiane con maggior afflusso turistico, in collaborazione con Enit, Agenzia nazionale per il turismo. Un’eccellenza che ha appena archiviato una delle stagioni più difficili degli ultimi anni e che si prepara già a programmare l’estate 2021.

Anche quest’anno Enit parteciperà attivamente ai tavoli di lavoro del G20s, dando seguito dunque al protocollo d’intesa tra G20s e Enit, firmato l’anno scorso a Castiglione della Pescaia.

Nel 2019, questo appuntamento fu ospitato a Castiglione della Pescaia e nella tre giorni che si tenne all’interno del villaggio di Riva del Sole i partecipanti affrontarono le tematiche comuni di queste località, sostenibilità ambientale, l’accessibilità, competitività e gestione delle spiagge, fiscalità comunale e promozione, sviluppo del turismo sostenibile e accessibile.

L’edizione 2020 del G20s si svolgerà in presenza, fattore su cui hanno insistito i sindaci del G20 per dare un segnale forte a tutto il comparto. Naturalmente ci sarà anche la possibilità di assistere alle dirette streaming sui canali social del G20s.

L’amministrazione comunale della cittadina costiera, sarà presente con il sindaco Giancarlo Farnetani e gli assessori Susanna Lorenzini e Walter Massetti.

Fondamentale l’apporto di Enit, partner indispensabile per progettare il turismo del futuro.

«La domanda turistica in Italia nel 2019 aveva segnato un numero di notti complessive trascorse nelle strutture ricettive pari a un picco di quasi 437 milioni (+1,8%), e circa il 30% di queste notti sono rilevate negli esercizi ricettivi costieri. Per un comparto – dichiarano congiuntamente il presidente Giorgio Palmucci e il direttore Giovanni Bastianellicosì determinante è strategico un tavolo di coordinamento quanto mai sostanziale ora per scuotere il mercato e coordinare attività sistemiche per tutto il settore».

«A Vieste – anticipa Farnetani, oltre ai 20 primi cittadini che hanno dato vita a questo appuntamento annuale, l’incontro è stato allargato anche ai sindaci di tutti quei Comuni balneari che superano il milione di presenze turistiche, una scelta condivisa con i fondatori del G20s: lavorando tutti assieme potremmo risolvere le criticità di un settore che, è bene ricordarlo, è fondamentale per l’economia del Paese».

Il G20s è la rete nazionale delle destinazioni balneari, che ha come obiettivo quello di supportare le principali destinazioni marine per definire al meglio il futuro delle coste italiane, in un contesto di cambiamento sempre più rapido.

«Un summit che sarà incentrato sul riconoscimento dello status giuridico di “Città balneare” per le nostre cittadine, che, da poche migliaia di abitanti, d’estate accolgono milioni di persone e lavoreremo per elaborare un documento condiviso da presentare al Governo per il riconoscimento di questo status. Un Comune balneare di 10 o 20mila abitanti – sostiene il sindaco di Castiglione della Pescaianel periodo estivo deve fare i salti mortali per garantire servizi, sicurezza, gestione dei rifiuti, traffico e trovare, come si presentano, le giuste soluzioni ai problemi. Per questo lo status di “Città balneare” è un aspetto chiave, tanto quanto le problematiche legate all’erosione costiera e alla promozione di gruppo del turismo balneare».

«Un altro punto fondamentale presente al G20s di Vieste – conclude Farnetani sarà l’utilizzo del recovery found per contrastare i cambiamenti climatici, un aspetto essenziale per il mondo balneare e per tutto il Paese».

Le spiagge che fanno parte del G20s sono: Rimini, Cavallino Treporti, San Michele al Tagliamento – Bibione, Jesolo, Caorle, Lignano Sabbiadoro, Riccione, Cervia, Cesenatico, Sorrento, Comacchio, Bellaria – Igea Marina, Vieste, Cattolica, Chioggia, Castiglione della Pescaia, Grado, Forio, San Vincenzo, Ischia, Arzachena, Orbetello, Rosolina, Grosseto, Viareggio, Taormina.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button