CronacaFollonica

Vedono i Carabinieri e scappano dopo aver gettato due bici: si cercano i proprietari

L'episodio è accaduto a Follonica

Vanno avanti a ritmo forzato i controlli sui luoghi della movida, da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Grosseto, che, lungo tutta la costa della Maremma, ma anche nella zone interne, vigilano nel difficile equilibrio tra prevenzione generale, repressione, diritto al divertimento e al riposo.

In uno di queste operazioni, i Carabinieri di Follonica si sono imbattuti in un gruppo di giovanissimi, che alla loro vista si sono dispersi scappando in tutte le direzioni.

Il fatto è accaduto qualche sera fa, sul lungomare di Follonica, dove i Carabinieri, nell’avvicinarsi al gruppo di giovani, hanno notato che i componenti si sono allontanati di corsa, molti dirigendosi verso la spiaggia, tra l’altro abbandonando due biciclette su cui alcuni componenti della comitiva, prima dell’arrivo dei militari, erano seduti.

Uno di loro, anche grazie anche alla collaborazione di alcuni Vigili del Fuoco presenti in zona, è stato bloccato poco dopo. Sono state anche recuperate le biciclette, di cui il giovane non ha saputo dare spiegazioni.

Sul conto del giovane fermato sono in corso verifiche, mentre, per quanto riguarda le due biciclette recuperate, i Carabinieri hanno avviato ricerche per capire di chi siano, essendo ipotizzabile che siano il risultato di un furto, probabilmente proprio ad opera di qualche componente della comitiva.

Dal Comando di Follonica, quindi, anche una richiesta di collaborazione alla cittadinanza: non essendoci, al momento, denunce di furto di biciclette di quel tipo, si invita l’eventuale proprietario a fare riferimento alla locale Compagnia, al fine di perfezionare, nel caso, le dovute formalità (riconoscimento e denuncia formale) e procedere alla restituzione delle bici (ritratte nella foto) che, per ora, sono state poste sotto sequestro e custodite negli uffici della Compagnia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button