Pubblicato il: 12 Dicembre 2014 alle 17:39

CronacaGrossetoIn evidenza

Furti in abitazione: fermata un’adolescente a Grosseto

Era la tarda mattinata di martedì quando gli uomini della Squadra Volanti di Grosseto hanno visto una ragazzina girare da sola per le vie della città. Poteva semplicemente sembrare che avesse marinato la scuola, ma invece da un controllo è emerso che la ragazza fosse in città probabilmente per pianificare dei furti.

La quindicenne, di origine rom, ma nata in Italia e gravitante nei campi nomadi della Capitale, in zona Ciampino, non aveva documenti ed è stata condotta in Questura per fotosegnalamento. A quel punto è emerso che le sue impronte coincidevano con quelle rilevate dalla Polizia scientifica a seguito di due furti in appartamento a Grosseto, perpetrati il 13 agosto intorno alle 18:00 in via Signorelli ed il 30 agosto intorno alle 15:40 in via Umbria.

furto appartamento 1Nell’occasione del furto del 30 agosto, un testimone aveva visto due ragazze scappare e gettare un cellulare, irrilevante ai fini dell’indagine perchè intestato a terze persone estranee alla vicenda. Il testimone, ricontattato nei giorni scorsi, ha riconosciuto la ragazza fermata.

Il 13 agosto, oltre alle impronte della quindicenne, erano state rinvenute le impronte di un ragazzo di diciassette anni, non reperibile.

Entrambi i furti sono stati fatti scassinando con cacciativi e piedi di porco le porte d’ingresso delle abitazioni, da cui sono stati portati via prevalentemente gioielli ed argenteria.

La ragazza era già nota alle forze dell’ordine e, visto che poteva esserci un pericolo di fuga, è stata condotta nel carcere minorile di Firenze ed oggi il giudice ha disposto la misura cautelare di permanenza in casa.

L’operazione è stata resa possibile grazie al lavoro sinergico tra la Squadra Volanti, la Polizia Scientifica e la Squadra Mobile di Grosseto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su