FollonicaPolitica

Follonica, Forza Italia: “Strisce pedonali pericolose: via Golino a rischio incidenti”

“In via Golino, a Follonica, le strisce pedonali sono tracciate in un punto pericoloso della strada. L’amministrazione comunale deve intervenire al più presto per adeguare la segnaletica alle nuove esigenze dettate dalla presenza della nuova mini-rotatoria che ha sostituito il semaforo: già troppe volte la sicurezza dei pedoni è stata messa e rischio e questo non è accettabile“.

A dichiararlo è Franco Filippini, coordinatore comunale di Forza Italia di Follonica.

Il problema è sotto gli occhi di tutti ormai da mesi. All’altezza dell’incrocio tra via Golino e via Roma, infatti, si è creata una condizione di pericolo determinata dalla presenza delle strisce pedonali subito dopo la curva – spiega Filippini -. Chi si trova a transitare dalla rotatoria di via Massetana per svoltare in direzione della stazione ferroviaria spesso si imbatte nella presenza di pedoni che attraversano la strada e si trova costretto a frenare di colpo. Nessuno ha colpa, né il pedone né l’automobilista: il fatto è che le strisce pedonali sono sistemate troppo a ridosso della rotatoria. Questo poteva anche andare bene finché a regolare il traffico c’era il semaforo, ma adesso non è più così e di conseguenza il rischio di incidenti è aumentato. Anche perché la rotatoria in questione non permette un grande margine di manovra, tanto che si registrano già diversi casi in cui le auto sono andate a schiantarsi contro il marciapiede, buttando a terra anche le recinzioni che lo delimitano“.

“Forza Italia chiede alla giunta comunale che vengano presi provvedimenti al più presto. Già tempo fa eravamo intervenuti sulla pericolosità di quell’incrocio, senza essere però ascoltati – conclude Filippini. Ma è nostro dovere fare di tutto perché sindaco e assessori prendano in esame il problema senza rimandarlo ancora per mesi, come sono soliti fare“.

Foto di archivio

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button