Colline MetallifereNotizie dagli Enti

Emergenza Covid, il sindaco: “Ecco le nostre iniziative per sostenere famiglie e imprese”

"La crisi deve essere affrontata uniti No allo sfruttamento propagandistico di singoli segmenti di disagio"

La crisi economica conseguenza della pandemia coinvolge tutto il sistema delle imprese“.

A dichiararlo è il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola.

“Lavorare per il bene comune comporta scelte, regole, limiti e nel contempo necessita un impegno collettivo per raggiungere l’obiettivo: sconfiggere il virus – spiega Limatola –. Non bisogna perdere di vista il perché si scelgono chiusure e aperture e contemporaneamente dobbiamo trovare, ognuno nel proprio ruolo – sindaci, categorie, individui – le possibilità di sostegno alle imprese del territorio. Le parole di Mario Draghi nella presentazione del Recovery plan offrono la sintesi a mio parere più giusta: ‘Il primo obiettivo del piano, con un orizzonte ravvicinato, è riparare i danni della pandemia, che ci ha colpito più dei nostri vicini europei. L’opera fallirà se in tutte le categorie, in tutti i centri non sorgeranno degli uomini pronti a sacrificarsi per il bene comune. A noi l’onere e l’onore di preparare nel modo migliore l’italia di domani’. Abbiamo, dunque, tutti un carico importante di responsabilità. Tutti e tutti insieme ce ne dobbiamo rendere conto isolando con fermezza improvvisati ‘populisti’ che cavalcano il disagio“.

“Il Comune di Roccastrada lo sta facendo, per tutti i cittadini, anche per i ristoratori e i bar. Iniziative chiare e concrete – continua il sindaco -: azzeriamo la Tari per i ristoratori, i bar, le pasticcerie e le attività chiuse; interveniamo sulla riduzione Imu (con meccanismo che agevola anche per gli affittuari del fondo); prepariamo un bando per dare fondi che incentivino la filiera corta; non facciamo pagare il suolo pubblico. Lavorare uniti è la regola da attuare e da difendere, ricercare insieme le soluzioni che agevolino le categorie più colpite, isolare quanti ricercano protagonismi che incrinano il tessuto sociale del paese“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button