GrossetoPolitica

Rischi cibo sintetico, Forza Italia e Udc: “Sostegno a tutte le iniziative di sensibilizzazione”

Forza Italia Ppe e Udc si schierano apertamente contro il cibo sintetico ed esprimono pieno sostegno alla petizione di Coldiretti e all’ordine del giorno, oggetto del Consiglio comunale di Grosseto di venerdì 13 gennaio, firmato dal promotore dell’iniziativa Andrea Vasellini, del gruppo Vivarelli Colonna, e da Amedeo Gabbrielli, del gruppo Forza Italia Ppe.

Con questo ordine del giorno Vasellini e Gabbrielli chiedono l’impegno del Consiglio comunale per contrastare la diffusione del cibo da laboratorio nelle filiere agro zootecniche.

«È importante che la politica della nostra città s’impegni a promuovere le eccellenze del territorio e a contrastare le fake news che circolano contro il settore agroalimentare – spiegano i due consiglieri comunali -. La sovranità alimentare è un tema cardine dei prossimi anni per aumentare la produzione di materie prime e tutelare il nostro sistema produttivo».

Il dibattito è aperto, ma Vasellini e Gabbrielli hanno le idee chiare sulla tematica che rischia di avere una preoccupante deriva: «Per le filiere tradizionali il cibo sintetico è un pericolo, sia sotto il profilo economico che della sicurezza alimentare, occorre difendere le filiere agricole e zootecniche altrimenti si apre il mercato agli alimenti creati in laboratorio e finanziati da grandi fondi di investimento».

Una tematica che nasconde una duplice problematica: «Da un lato – concludono i due consiglieri comunaliè in atto un’offensiva speculativa da parte di alcune multinazionali, legata ai grossi capitali che stanno investendo su queste dinamiche. Dall’altra parte il via libera al cibo sintetico sarebbe un vero e proprio attentato alla salute pubblica, oltreché un attacco deliberato all’antico e sacro legame dell’uomo con la natura»

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button