Pubblicato il: 8 Giugno 2020 alle 12:15

Colline MetallifereFollonicaPolitica

Inceneritore, Forza Italia: “Sinistra spaccata sull’impianto, la Maremma merita rispetto”

"Dal territorio si solleva un coro unanime di protesta di tutti i rappresentanti istituzionali"

Adesso basta con le imposizioni calate dall’alto in Maremma e con questo accanimento sul nostro territorio per l’inceneritore di Scarlino“.

A dichiararlo sono la deputata grossetana di Forza Italia, Elisabetta Ripani, e il coordinatore provinciale del partito azzurro, Sandro Marrini.

Se da un lato la giustizia ha messo ripetutamente un punto fermo alla vicenda, la politica continua a fare danni – continuano Ripani e Marrini -. Ed è quella stessa politica di sinistra che il danno non solo lo ha creato a livello provinciale rilasciando le autorizzazioni per l’impianto, ma non riesce neanche a risolverlo pur essendo alla guida della Regione Toscana. Non solo, si spacca pure al suo interno con posizioni contrastanti, in preda ad una evidente crisi di identità: il presidente del Consiglio regionale, nonché futuro candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione, ostenta decisione e dichiara di voler ‘procedere a dritto con i carri armati’. Il capogruppo del Pd regionale, espressione del territorio maremmano, ingrana la retromarcia e sottolinea la sua contrarietà ad un ‘ferro vecchio ed obsoleto’, pur avendo concesso in prima persona l’autorizzazione quando era presidente della Provincia di Grosseto“.

“Dal territorio si solleva un coro unanime di protesta di tutti i rappresentanti istituzionali e dei partiti in modo trasversale, amministratori del Pd compresi. Un teatrino ridicolo targato Pd che va avanti da decenni, ma la Maremma è stufa di subire inspiegabili forzature dalla Regione che compromettono la tutela dell’ambiente e la salute dei cittadini della piana. L’assenza di considerazione del nostro territorio è veramente sconcertante e l’affermazione inappropriata e arrogante di Giani ne è la prova lampante – terminano Ripani e Marrini -. E’ così che si pensa di rappresentare e governare la Toscana? La Maremma non è terra da invadere e l’uso della forza come strumento di comando, carri armati compresi, sono fortunatamente parentesi che appartengono al passato. Forza Italia ribadisce la sua ferma contrarietà all’inceneritore di Scarlino“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su