Home Follonica Amministrative, Follonica a Sinistra: “Voti quasi raddoppiati, faremo opposizione durissima”

Amministrative, Follonica a Sinistra: “Voti quasi raddoppiati, faremo opposizione durissima”

di Redazione
2 commenti 150 views

Follonica (Grosseto). Il collettivo di Follonica a Sinistra, che, ricordiamo, è composto da militanti di Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana e indipendenti di sinistra, si è ritrovato per analizzare i risultati delle elezioni amministrative sabato e domenica.

“Abbiamo iniziato l’analisi con un sentimento agro-dolce – si legge in una nota di Follonica a Sinistra. Da un lato ci rammarichiamo per la vittoria storica della destra a Follonica: dopo 78 anni le forze conservatrice conquistano il primo cittadino. Dall’altro lato, però assistiamo con gioia al nostro successo, che non avevamo previsto in queste proporzioni. Sapevamo di crescere, ma non pensavamo che la sinistra radicale, con la falce e martello nel simbolo, potesse raggiungere il 9% (dato raggiunto l’ultima volta nel 1995), quasi raddoppiando i voti di cinque anni prima. Pertanto vogliamo ringraziare i 920 elettori e elettrici che hanno votato Follonica a Sinistra, dandoci fiducia e credendo nel nostro progetto. Una fiducia che non è mai stata tradita e non lo sarà nemmeno in futuro”.

Oggi abbiamo preso, a livello comunale, più della Lega e di Forza Italia – continua il comunicato –. Ma il risultato è significativo anche se analizziamo il dato delle elezioni europee. Nel 2019 la Sinistra e Europa Verde ottennero a Follonica 475 voti; oggi Alleanza Verdi e Sinistra e Pace Terra e Dignità arrivano insieme a 757 voti. Un trend in linea con l’Italia e, in generale, con tanti altri Paesi europei, nei quali la sinistra radicale si rafforza. Nella specificità follonichese ovviamente c’è anche qualcosa in più: questa è solamente una tappa di un percorso cominciato 5 anni fa. Un percorso che ci ha visto nelle strade a parlare con le persone, ma soprattutto ad ascoltare le loro esigenze. Perché, se non si capisce che prima di parlare dobbiamo ascoltare, non esiste un futuro né per le liste civiche, né per i partiti politici. Noi abbiamo operato ed opereremo nell’esclusivo interesse della nostra città”.

“Nella legislatura appena ultimata abbiamo stanziato risorse ed approvato progetti che la prossima amministrazione dovrà solamente completare e inaugurare – sottolinea Follonica a Sinistra -. Abbiamo passato 5 anni costruttivi e formativi nell’amministrazione Benini che ci hanno aiutato a crescere. Oggi abbiamo tutte le competenze per fare una netta opposizione da sinistra a quello che sarà il nuovo governo della città. Sarà un lavoro impegnativo ma stimolante, che ci vedrà battagliare colpo su colpo in ogni Consiglio comunale e in ogni angolo di Follonica per riportarci dove meritiamo di stare. Faremo un’opposizione durissima, senza sconti e senza filtri. Del resto, noi abbiamo passato 15 anni all’opposizione del governo di centrosinistra e non ci spaventano certo cinque anni di opposizione al governo cittadino di Fratelli d’Italia. Sicuramente ci sono stati degli errori, perché la maggioranza dei votanti ha scelto un sindaco diverso da quello che abbiamo sostenuto e quando il popolo decide ha sempre ragione”.

“Noi non volevamo ricorrere alle primarie di centrosinistra, cercando fino all’ultimo momento una mediazione, come spesso ribadito in ogni riunione dal segretario di Rifondazione Comunista, Gianluca Quaglierini – prosegue il comunicato -. Poi, dopo le primarie, abbiamo coerentemente sostenuto Andrea Pecorini, che ringraziamo per il suo impegno durante questa campagna elettorale, rappresentando tutta la coalizione. Siamo certi che, se la sua candidatura fosse arrivata a dicembre, sarebbe stata tutta un’altra storia. Noi ci siamo impegnati, purtroppo non siamo riusciti a trasmettere a tutte le altre realtà il nostro entusiasmo e impegno. Sempre sulle dinamiche di voto, analizzando con i nostri rappresentanti di lista i dati dei seggi, è risultato evidente che il voto disgiunto è stato decisivo per la vittoria della destra al primo turno. Dopo aver analizzato i numeri, nelle prossime riunioni studieremo le buone scelte e gli sbagli fatti durante la campagna elettorale, per poi analizzare i risultati e gli insuccessi realizzati o comunicati male nei cinque anni di governo. Dopo di che chiederemo la stessa cosa ai cittadini, in una grande occasione pubblica di confronto”.

“Ma già adesso possiamo dire che ripartiamo oggi con il nostro collettivo perché dobbiamo portare rispetto a quelle 920 persone che ci hanno dato fiducia e perché la storia ci darà ragione. Saremo rappresentati in Consiglio comunale dall’ex assessore Francesco Ciompi e ci sentiamo ampiamente tutelati, ma vogliamo ringraziare anche Enrico Calossi, consigliere comunale uscente, per l’enorme mole di lavoro svolta e partecipando a quasi tutte le assisi comunali, a differenza di un consigliere uscente (e forse prossimo assessore) di Fratelli d’Italia – termina la nota -. Ora ripartiamo, anzi continuiamo. Perché noi saremo il cuore di un’opposizione consiliare e cittadina che punterà a riprendersi nel 2029, o anche prima, quello che ci spetta: il governo della nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email

2 commenti

Lodovico Sola 16 Giugno 2024 | 07:46 - 07:46

Analisi perfetta!!!

Rispondi
Rita 16 Giugno 2024 | 10:51 - 10:51

Adelante!!

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy