Home Follonica Marrini: “Strade colabrodo, rifiuti disseminati per terra e atti vandalici, in città regna il degrado”

Marrini: “Strade colabrodo, rifiuti disseminati per terra e atti vandalici, in città regna il degrado”

Sandro Marrini, consigliere comunale di Fratelli d'Italia, denuncia con amarezza alcune criticità nella città del golfo

di Redazione
0 commento 336 views

Follonica (Grosseto). “Il sindaco Andrea Benini e il vicesindaco Andrea Pecorini si vantano di aver reso più accessibile la spiaggia di Pratoranieri grazie ai lavori sul lungomare, ma intanto siamo nel cuore dell’estate e in tante altre zone della città regna il degrado”.

Sandro Marrini, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, denuncia con amarezza alcune criticità nella città del golfo.

La rotatoria davanti al supermercato Pam, una delle più trafficate e la prima per entrare in città, è un colabrodo – sottolinea Marrini -. Un pessimo biglietto da visita per i turisti che arrivano a Follonica, ma anche un pericolo per ciclisti e motociclisti. Corti Nuove è l’unico quartiere privo di cassonetti, con la spazzatura gettata sui marciapiedi che diventa facile preda dei gabbiani. Inoltre, in alcune zone è meglio lasciare le auto con i finestrini abbassati, altrimenti c’è il rischio che qualche vandalo, indisturbato, li infranga. Fra poco nascerà un nuovo supermercato, l’ennesimo colpo al commercio di vicinato e ai piccoli imprenditori che fanno grandi sacrifici e che, di fatto, in estate, e non solo, rappresentano il motore dell’economia follonichese. L’assessore Giorgieri lodava in passato la raccolta porta a porta per i rifiuti, ma alla fine ha optato per i cassonetti intelligenti, che vengono svuotati raramente e che causano cattivi odori in numerosi angoli della città, alcuni molto frequentati da residenti e vacanzieri. I follonichesi da anni si lamentano del fatto che i camperisti parcheggiano ovunque, ma ormai da tempo immemorabile il Comune snobba le proteste di chi vive in città e si rifiuta di creare un’area ad hoc, non pensando che questi turisti portano soldi alle attività commerciali e che, a causa della mancanza di spazi, decidono di soggiornare nei comuni limitrofi”.

“Benini e Pecorini, vicesindaco ma soprattutto assessore ai lavori pubblici, invece di interventi spot per lanciare la campagna elettorale con un anno di anticipo – continua Marrini -, dovrebbero dare spiegazioni sul perché le strade della nostra città sono in condizioni a dir poco pietose. Buche, rattoppi su rattoppi, marciapiedi danneggiati…Il Comune come pensa di ripristinare il manto stradale? Forse con toppe indegne, applicate con una manciata di catrame, magari con un dislivello di un centimetro e che cedono dopo pochi giorni? Perché nelle aree verdi regna l’incuria?. Sono necessari interventi urgenti anche per ripulire griglie e pozzetti da foglie e aghi di pino: un’improvvisa bomba d’acqua, sempre più frequente a causa dei cambiamenti climatici, potrebbe di nuovo paralizzare la città e creare allagamenti, come accaduto in passato”.

“E’ inutile che il Comune si fregi della Bandiera Blu, per la qualità del mare, o della Bandiera Verde, per le spiagge a misura di bambino, quando poi la città è sporca, poco curata e in preda ai cattivi odori. Siamo alle porte del mese più caldo dell’anno, non soltanto a livello di temperature, ma anche per il numero di presenze turistiche – termina Marrini –. Il sindaco e il suo vice si diano da fare per far sì che Follonica torni ad essere una delle cartoline più belle della costa maremmana e non balzi all’onore della cronaca solamente per i raid vandalici notturni, le risse, i rifiuti abbandonati per terra, i miasmi che rendono irrespirabile l’aria e le strade che sembrano delle mulattiere, nonostante la città sia il secondo centro urbano per numero di abitanti della provincia di Grosseto” .

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy