Home Follonica Follonica, la Lega Nord accusa: “L’amministrazione comunale spinge la Città del Golfo sull’orlo della depressione”

Follonica, la Lega Nord accusa: “L’amministrazione comunale spinge la Città del Golfo sull’orlo della depressione”

di Redazione
0 commento 4 views

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato di Giorgio Colombini, segretario comunale di Follonica della Lega Nord:

“Chi guarda Follonica oggi non può non essere investito da un attacco depressivo. Si vede una città smarrita, in piena crisi, che ha perso le caratteristiche che la distinguevano: l’iniziativa, il rischio d’impresa, una visione di futuro sempre attiva e rinnovata. Tutto questo non c’è più. L’amministrazione comunale annaspa senza merito e responsabilità tra un rinvio a giudizio e un altro. In un paio d’anni le presenze turistiche sono diminuite del 50%, l’occupazione mai così in basso. Le topiche dei villaggi dimostrano l’incapacità di questa Giunta.

La mancanza di una politica di nuovo sviluppo urbanistico e di tutele del territorio (valorizzazione del Parco di Montoni, programmazione di nuovi progetti contro l’erosione marina, la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente con relativo stop a nuove aree da urbanizzare evitando cosi altra cementificazione) per non parlare del rilancio del turismo ormai in caduta libera, dovuta anche alla tassa di soggiorno, all’assenza di comunicazione per riqualificare l’offerta con la crescita degli attuali standard, con incentivazioni mirate e politiche di sostegno coinvolgendo gli addetti al settore.

Dulcis in fundo, questa amministrazione mette la ciliegina sulla torta del rilancio turistico con una delibera per ospitare famiglie rom in un’area vicina ad una delle strutture più importanti di intrattenimento come l’Acqua Village. Cosa da non crederci, roba da matti, il buonismo crea questi disastri. Si rendono conto, questi signori, il messaggio che passa? ‘Venite, venite a Follonica amici rom, la città del bengodi, vi ospiteremo, vi sosterremo, vi integreremo, guai a chi ha qualcosa da ridire’. Ma davvero credete di integrare e contaminare tradizioni etniche straniere e nazionali e di scongelare il millenario spirito di clan dei rom animati da un forte sentimento di conflittualità verso qualsiasi regola? Non solo, ma se in altre zone della provincia si creeranno problemi simili le autorità li risolveranno nell’unico centro di accoglienza esistente che sarà quello di Follonica.

Ecco, questa è la nostra città oggi, questa è l’amministrazione che abbiamo. Crediamo che molti cittadini si sentiranno sollevati, quando questi signori non ci governeranno più”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy