Pubblicato il: 12 Gennaio 2019 alle 13:37

FollonicaPolitica

Piano del verde, Follonica nel Cuore: “Intervento tardivo da parte del Comune”

Il nuovo cuore della città: scommettere sul Parco centrale era uno dei fiori all’occhiello del programma dell’amministrazione Benini“.

A dichiararlo, in un comunicato, sono Aldo Iavarone, Giuseppe Reale e Pasquale Prisco, del movimento civico “Follonica nel Cuore”.

“In cinque anni di governo nulla è stato fatto, nulla si è mosso, nulla è cambiato – continua la nota -. Ma a metà dicembre l’amministrazione si è magicamente risvegliata dal torpore e ha presentato ai cittadini il Piano del verde studiato in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze. L’intento è lodevole, gli interventi annunciati indispensabili ma, ci chiediamo, perché ci sono voluti cinque anni per affrontare la questione?  La salvaguardia delle pinete non è certo problema recente, la malattia dei pini risale a parecchi anni fa, e allora perché se ne parla solo adesso? E il progetto del Parco centrale e del verde cittadino non erano forse al primo punto del programma del sindaco Benini?”.

“E allora perché il sindaco, come afferma egli stesso, ha deciso solo ora ‘di mettersi in discussione di fronte ad alcune polemiche sollevate dai cittadini sulla questione del verde e di allacciare (solo ora!) i rapporti con l’Università di Firenze’? Non si poteva cominciare cinque anni fa – prosegue il comunicato? La risposta secondo noi è ovvia: cinque anni fa il sindaco è stato eletto, aveva una legislatura intera davanti a sé e la promessa del programma elettorale non era più così urgente. Ma tra qualche mese si torna alle urne, la poltrona traballa e le promesse disattese sono sotto gli occhi di tutti“.

“Per questo il sindaco ha ripreso in mano il programma elettorale e sta affrontando le questioni rimaste in sospeso (e sono tante) sotto la sua amministrazione. Come abbiamo letto di recente il sindaco punta alla rielezione, ufficialmente viene promosso da una parte dei suoi (nonostante la spaccatura interna creata sull’acquisto della farmacia comunale rimasta lettera morta), ma i risultati e le critiche dicono ben altro – termina la nota -. I risultati sono sotto gli occhi di tutti e sicuramente i cittadini sapranno giudicare sull’operato dell’amministrazione, le parole volano i fatti parlano e il silenzio, a oggi, è assordante”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su