Pubblicato il: 16 Maggio 2020 alle 10:49

Colline del FioraPolitica

Emergenza Coronavirus, Dionisi: “Le mie proposte per tutelare i cittadini”

Fiorenzo Dionisi, del gruppo consiliare indipendente ‘Fiorenzo: con i cittadini e per i cittadini’ a Manciano, con una nota pubblica precisa e illustra la sua attività di carattere politico e di proposta amministrativa “in merito al mancato utilizz, delle risorse finanziarie presenti nel nostro bilancio, da parte della maggioranza; oltre alla scelta, di non condividere o almeno confrontarsi, con i gruppi di minoranza presenti in Consiglio comunale, per un utilizzo immediato delle suddette risorse”.

“Voglio ricordare che il sottoscritto consigliere indipendente, fin da subito, vista la drammaticità del momento, dovuta alla pandemia del Coronavirus, ha inviato una lettera al sindaco e ai capigruppo di maggioranza e di minoranza, una richiesta di convocare una riunione per un confronto per una condivisione delle proposte operative e concrete per gestire al meglio gli interventi a favore dei differenti bisogni dei nostri cittadini. Ovviamente, tutto ciò limitato alla durata della crisi pandemica – sottolinea Dionisi -. A questa proposta è stata data disponibilità da parte del gruppo di minoranza, ma nessuna riposta dalla maggioranza; nel frattempo impegnata a risolvere una crisi di carattere politico, dopo le dimissioni dell’assessore ‘esterno’ al bilancio“.

“Il mio intento era mirato ad individuare, insieme, oggettivi, adeguati e concreti interventi per le principali necessità individuali e/o collettive – continua Dionisi, ristoro per il disagio vero degli ‘ultimi’ e, sostegno alle attività che hanno bisogno di ripartire dopo il periodo di ‘lockdown’”.

“Ho aderito, convintamente, alla richiesta della segretaria del Partito democratico di Manciano Hannah Lesch, per dare il mio contributo unitamente a tanti altri cittadini rappresentavi, per competenze e provenienze culturali, della comunità mancianese, al fine di utilizzare un modo diverso e concreto le risorse del bilancio comunale. Considerando che nessun atto concreto risulta deliberato dall’esecutivo amministrativo, tranne la rinuncia alla tassa di soggiorno. In merito a tale scelta esprimo il mio parere contrario, in quanto non sarà questo costo minimale, non a carico delle strutture, ad impedire i possibili flussi, se pur in questo anno in minore quantità, dei turisti sul nostro territorio – continua Dionisi -. La differenza sarà la capacità di organizzare adeguatamente e, insieme, noi amministratori, gestori delle strutture ricettive medio/piccole e Società Terme di Saturnia gli interventi a sostegno della ripartenza delle attività. Da parte del Comune, per la parte pubblica, dovremo condividere, ovviamente, con le suddette, una coerente e proficua, economicamente, regolamentazione dei flussi delle terme libere cascate del Mulino“.

“Infine, ho condiviso e sottoscritto con il capogruppo di minoranza Giulio Detti la richiesta di convocare il prima possibile un Consiglio comunale straordinario per l’approvazione dell’avanzo di amministrazione 2019 e il contemporaneo utilizzo dello stesso – termina Dionisi; siamo già fortemente in ritardo“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su