Pubblicato il: 14 Ottobre 2017 alle 11:46

Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

“Eccellenza in Etruria”: dalla Regione oltre 30mila euro per valorizzare l’area archeologica

La Regione Toscana ha concesso al Comune di Castiglione della Pescaia, per il progetto “Eccellenza in Etruria34.538,42 euro, somma che sarà destinata per la realizzazione di infrastrutture e percorsi idonei a valorizzare i siti etruschi.

Nel nostro territorio – dichiara l’assessore al patrimonio e all’agricoltura, Federico Mazzarello abbiamo una serie di sentieri accessibili sia a piedi che in mountain bike per una lunghezza complessiva di 140 chilometri e alcuni di loro ricadono all’interno degli itinerari escursionistici in aree archeologiche etrusche“.

Avevamo tutti i requisiti per accedere e beneficare di questa opportunità – prosegue l’assessore. Gli uffici hanno predisposto e presentato tutta la documentazione necessaria per partecipare alla manifestazione di interesse e oggi possiamo utilizzare quelle somme per alcuni lavori aggiuntivi in due aree”.

Sistemeremo – aggiunge Mazzarelloil percorso che va da Vetulonia all’interno della Diaccia Botrona e l’itinerario che collega Tirli a Castiglione della Pescaia“.

“Il progetto definitivo è stato approvato nei giorni scorsi dalla Giunta municipale – afferma Mazzarello: gli uffici stanno procedendo alla redazione del progetto esecutivo e i lavori termineranno entro il mese di dicembre

Queste opere – dichiara l’assessoresono tese al miglioramento dei percorsi di trekking sui luoghi dove vi rimangono testimonianze dell’antica presenza degli Etruschi. La valorizzazione del nostro patrimonio storico-naturalistico è uno degli obiettivi primari dell’assessorato. Già lo scorso anno, grazie alla collaborazione dell’associazione Albero delle Idee e di molti altri volontari, abbiamo ripristinato la nostra rete sentieristica, creato un’importante carta turistico-culturale e digitalizzato numerosi percorsi-natura. Questo progetto unisce ambiente, sport, cultura e agricoltura: è nostro intento far conoscere anche la nostra realtà rurale e l’enorme potenziale che questa offre se valorizzata nelle giuste forme“.

Con i 34.538,42 che la Regione Toscana ci ha riconosciuto – spiega Mazzarelloprovvederemo a sistemare e mettere in sicurezza i due percorsi. Saranno installate 13 nuove bacheche informative che verranno collocate all’inizio degli itinerari o in luoghi strategici del capoluogo. Questi pannelli riporteranno una planimetria generale con i tracciati degli itinerari ed alcuni zoom di dettaglio relativi allo specifico percorso, con fotografie e descrizioni. A questi si aggiungeranno altri 4 cartelli di indicazione culturale, saranno rifatti 50 metri di staccionata presso l’Eremo di San Guglielmo, sistemata la rampa di accesso alla strada vicinale di Badia Vecchia, presso Vetulonia, con l’asfaltatura di un tratto di circa 50 metri. Infine, è prevista l’installazione di due tornelli, il decespugliamento e sistemazione manuale della pavimentazione ove necessario nei percorsi

Questi luoghi, le eccellenze presenti, le tradizioni che li rendono così esclusivi – continua l’assessore al patrimonio e all’agricolturaoffrono prospettive molto interessanti. Sempre più viaggiatori sono interessati all’autenticità del posto, che va oltre all’importante offerta turistica. C’è sempre più attenzione alla ricerca delle tradizioni e in particolare delle specialità culinarie collegate a quel territorio. La presenza di presidi slow food, ai prodotti a km 0, al settore bio, fanno aumentare l’interesse per i prodotti di origine protetta, come i vini artigianali o biologici“.

Un territorio dove ci sono cantine e strutture capaci di prendere spunto da un patrimonio come quello lasciato dalla presenza degli Etruschi – conclude Federico Mazzarelloe poter offrire ai visitatori assaggi attraverso la nostra prelibata cucina maremmana, come conseguenza immediata abbiamo la sicura propensione alla spesa. Il foodie spende per partecipare a degustazioni, eventi e laboratori, ma anche per acquistare prodotti locali da riportare a casa dopo il viaggio“.

Quello che sarà realizzato durante i mesi autunnali di quest’anno – ne è convinto Walter Massetti, assessore con delega alla valorizzazione delle aree archeologiche – grazie al progetto di ‘Eccellenza in Etruria’, è un lavoro importante che porterà ad ampliare ulteriormente, grazie a questa opportunità, la conoscenza delle nostre offerte artistiche e culturali e aumenterà non solo il valore del patrimonio comunale, ma anche quello artistico. Offrire una cura attenta dei nostri territori, che stanno diventando sempre più destinazione preferita del turismo culturale più attento, è un ottimo biglietto da visita“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su