Cinema

“La montagna vuota”: speleologi maremmani ad oltre mille metri di profondità per girare un film

Sabato 13 e domenica 14 Aprile Speleo ’70 sarà sul fondo del complesso carsico del Monte Corchia, ad una profondità di -1187 metri, per ultimare le riprese del nuovo film-documentario “La montagna vuota” di Roberto Tronconi.

Il complesso carsico del Monte Corchia, con uno sviluppo di oltre 70 chilometri, è considerato uno dei massimi sistemi carsici d’Europa, dove per 180 anni si sono avvicendate generazioni di speleologi giunti da tutto il mondo con l’intento di svelarne i più reconditi segreti e di comprenderne la vastità.

L’equipe, formata da quindici speleologi, sotto la direzione dei maremmani Roberto Tronconi e Nando Ricceri, tenteranno, condizioni idriche del grande fiume sotterraneo Emile Vidal permettendo, di raggiungere il fondo per ripetere le gesta dei primi esploratori che vi giunsero nel lontano 1960 e documentarne la discesa, che diverrà poi parte integrante del nuovo Film.

Film, primo nel suo genere, ormai giunto alle battute finali che sta già suscitando un notevole interesse mediatico, tanto che la pagina Facebook della Federazione speleologica toscana, che ne patrocina la realizzazione, è stata letteralmente presa d’assalto con circa 10 mila visite in meno di due giorni per visualizzare il trailer del nuovo film.

Per la visualizzazione del trailer, è possibile visitare la pagina Facebook della Federazione speleologica toscana Fst oppure il canale Youtube Speleo ’70.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su