Pubblicato il: 14 Aprile 2019 alle 10:47

Colline MetallifereCultura & Spettacoli

Torna il Festival di lettura scenica: il programma della manifestazione

La lettura scenica come forma di teatro. E’ su questo concetto che è nato a Massa Marittima il Festival di lettura scenica, arrivato alla seconda edizione e che si svolgerà dal 25 aprile al 4 maggio.

Una rassegna organizzata dall’associazione Liber Pater in collaborazione con la cooperativa Arcobaleno e il Comune di Massa Marittima.

“Si tratta del primo e unico festival di lettura scenica in Italia – spiega il direttore artistico Massimiliano Gracili, che vuole valorizzare l’uso della voce come forma teatrale. Massa Marittima è ormai un punto di riferimento per questo tipo di spettacoli e per questa edizione sono arrivate tantissime proposte di cui ne abbiamo selezionate quattro”.

Il programma

Il ricco programma di eventi si apre giovedì 25 aprile, alle 21, nella sala della biblioteca comunale in via XXIV Maggio, con la lettura scenica “Oltre il ponte”, uno spettacolo a cura del Teatro Studio di Grosseto.

Venerdì 26 aprile un’apericena in collaborazione con il portale delle Arti (ad offerta libera) e lettura scenica a cura dell’associazione Liber Pater “Giving up”, sempre alle 21, e nella biblioteca.

Sabato 27 aprile colazione con letture nei bar del centro storico di Massa Marittima e nel pomeriggio un incontro sul fumetto in collaborazione con l’associazione Galep 100 e la partecipazione del fumettista e scrittore Bepi Vigna. La sera, alle 21, alla biblioteca comunale la lettura scenica “L’uomo che sognava gli struzzi” di Bepi Vigna e interpretato da Fabrizio Passerotti.

Domenica 28 aprile, alla mattina, colazioni nei bar del centro storico e nel pomeriggio contest di lettura all’impronta sul libro di Tiziano Storai “Lettere dalla Germania”, evento in collaborazione con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti.

Martedì 30 aprile, alle 17, lettura scenica per ragazzi (in biblioteca) a cura dell’associazione Liber Pater; alle 21 lettura scenica “Il ballo” di I. Nemirovsky con Elisa Cecilia Langone.

Giovedì 2 maggio lettura scenica, a cura dell’associazione Liber Pater, “La casa di Bernarda” di F. G. Lorca (alle 21, in biblioteca), mentre venerdì 3 maggio la lettura “La Topastra” di S. Benni, a cura del Teatro Shabernack.

Sabato 4 maggio gran finale con molti eventi. Alle 10 “La Bottega delle parole”, letture e laboratorio creativo per giocare con il linguaggio per bambini da 6 a 10 anni. Gradita la prenotazione per un massimo di 20 partecipanti. L’iniziativa è a cura di “Promocultura”. Alle 16.30, in collaborazione con il piccolo museo del diario di Pieve Santo Stefano, “La vita è un sogno”, letture sceniche scelte tra i diari raccolti nell’Archivio diaristico nazionale; sarà presente la direttrice dell’Archivio Natalia Cangi. Infine, alle 21, alla biblioteca comunale in via XXIV Maggio ultimo spettacolo della stagione di Teatro On Air: “Parole note live”.

Informazioni e contatti sul sito www.paroleevoci.it, all’indirizzo e-mail [email protected], al numero 328.3289701.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su