Pubblicato il: 2 Dicembre 2015 alle 12:32

Colline Metallifere

Ribolla rende omaggio a Santa Barbara e al suo passato minerario

Il ricordo e la memoria del passato minerario di Ribolla accompagneranno, ancora una volta, la giornata di venerdì 4 dicembre dedicata a Santa Barbara, protettrice dei minatori. Le celebrazioni nella frazione di Roccastrada inizieranno alle 10.30 presso l’ex cinema Mori, oggi Centro Civico, con la proiezione del video “Una miniera di ricordi”, a cura dell’associazione Carbonari Ribollini e rivolta alle classi prime e seconde della locale scuola primaria. Al termine della proiezione, saranno raccolte e commentate le schede 2015 Santa Barbara, consegnate nelle scorse settimane ai giovani alunni dalla Porta del Parco di Ribolla, porta di accesso al Parco tecnologico e archeologico delle Colline Metallifere e Centro di documentazione e raccolta di materiale e testimonianze dell’attività mineraria di Ribolla.

Nel pomeriggio, le celebrazioni dedicate a Santa Barbara si apriranno a tutti i cittadini a partire dalle 15, con la cerimonia intitolata ‘Donazioni’ e aperta, come da tradizione, dall’inno di Santa Barbara cantato dalle donne della chiesa di Ribolla. Il ricordo e l’omaggio alla storia mineraria locale entrerà, poi, nel vivo con la presentazione del saggio inedito di Walter Scapigliati ‘Pozzo toscano di Monte-Massi’, che racconta la grande opera di ingegneria mineraria risalente alla prima metà del XIX secolo e realizzata nella miniera di lignite di Ribolla. Nel corso dell’iniziativa, il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola consegnerà un riconoscimento pubblico alla scuola e alla chiesa di Ribolla, che nel corso degli anni hanno donato al Comune oggetti originali dell’attività mineraria. Come da tradizione, inoltre, durante le celebrazioni di Santa Barbara saranno premiati i cittadini che anche quest’anno hanno arricchito la comunità locale con vitalità, scienza, storia e memoria.

scuola Ribolla“Le celebrazioni dedicate a Santa Barbara – afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatolarappresentano ogni anno un appuntamento atteso e consolidato per rendere omaggio all’attività mineraria che ha segnato, per alcuni decenni, non solo l’economia e lo sviluppo di Ribolla e del territorio circostante, ma anche un’epoca storica, sociale e culturale, dove, purtroppo, non sono mancati eventi tragici come quello del 1954, costato la vita a 43 minatori. Ricordare il nostro passato è fondamentale per far crescere l’appartenenza al territorio, capire il presente e costruire il futuro. Per questo motivo, le celebrazioni coinvolgono in maniera attiva anche le scuole, dove si formano i cittadini di oggi e di domani. Inoltre – continua Limatola – ringrazio tutti coloro che ogni anno donano al Comune oggetti originali appartenuti a propri familiari che lavoravano nella miniera di Ribolla, preziose testimonianze del passato storico, sociale e produttivo della zona che vanno ad arricchire un patrimonio culturale costruito negli anni e a disposizione di tutta la comunità per conoscere da vicino la vita e l’attività mineraria. A ognuno di loro consegneremo una pergamena, a ricordo del ringraziamento di tutta la comunità roccastradina”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su