Cultura & SpettacoliGrosseto

“Benvenuti a Bucinella!”: Federico Guerri in scena al Giardino dell’Archeologia

Lo spettacolo è in programma mercoledì 23 giugno, alle 21

Il direttore artistico del Bucinella Festival, Federico Guerri, inaugura mercoledì 23 giugno, alle 21, al Giardino dell’Archeologia, con lo spettacolo “Benvenuti a Bucinella!” la rassegna estiva promossa dal Comune di Grosseto (ingresso gratuito, è consigliata la prenotazione: chiamare il numero 331.7646562 martedì e mercoledì, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, oppure scrivere a bucinellafestival@gmail.com.).

Il calendario dell’estate grossetana è ricco di appuntamenti: fino alla fine di agosto sono oltre 40 gli eventi organizzati dall’amministrazione comunale tra il Bucinella Festival con l’associazione culturale Escargot e la stagione teatrale con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Il primo appuntamento è affidato proprio al festival, la novità assoluta dell’estate 2021, una rassegna che va dal teatro al fumetto, dalla letteratura alla stand-up comedy, dalle arti figurative alla musica dal vivo, fino ai laboratori.

Federico Guerri, direttore artistico della manifestazione, è drammaturgo, operatore teatrale e scrittore, candidato al Premio Strega nel 2015 per “24:00:00 – Una commedia romantica sulla fine del mondo” e creatore del progetto “Bucinella”.

«È la cittadina più strana d’Italia – spiega Guerri –. Ho cominciato a crearla cinque anni fa quando ho dato vita alla pagina Facebook “Bucinella – 25.000 abitanti (circa)”. All’inizio l’obiettivo era pubblicare un racconto al giorno ambientato in una cittadina immaginaria incastrata tra mare e colline nere come l’inchiostro. I racconti potevano svolgersi in qualsiasi periodo storico e riguardare qualsiasi abitante della città, ma dovevano essere tutti coerenti tra loro, così che storia dopo storia si delineassero alberi genealogici, si risolvessero misteri, si potesse cominciare a vedere una mappa».

L’esperimento letterario è andato così bene che i primi 250 racconti sono stati raccolti in due volumi – “L’inverno di Bucinella” e “La primavera di Bucinella” (edizioni Il Foglio) – e Bucinella ha cominciato ad apparire in antologie, cortometraggi, giochi di ruolo, fumetti e persino in una tesi di laurea. Come a volte capita in letteratura, il luogo fantastico si è fatto sempre più reale fino a ospitare un festival delle arti.

«Abbiamo scelto Bucinella perché a Bucinella può succedere di tutto – spiegano dall’associazione Escargote ci piacerebbe che lo stesso accadesse a Grosseto quest’estate».

Mercoledì 23 giugno, quindi, Federico Guerri condurrà il pubblico in questa città fantastica con racconti misteriosi e storie divertenti dei suoi personaggi, dialoghi surreali, luoghi e negozi, letture dalla bacheca dei cittadini e un incredibile regolamento comunale.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button