Farmaci salvavita somministrati in dieci scuole maremmane: “Garantiti diritto allo studio e alla salute”

E’ partita l’anno scorso la somministrazione di farmaci salvavita e indispensabili nelle scuole del territorio della Asl Toscana sud est, nel rispetto delle direttive regionali.

Grazie a tutti i soggetti coinvolti – famiglie, scuole, medici, insegnanti e il servizio Educazione alla salute della Asl Toscana Sud Est – gli alunni affetti da patologie che necessitano della somministrazione di farmaci indispensabili durante l’orario scolastico, possono farne richiesta. Vengono così garantiti il diritto allo studio, la salute e il benessere degli studenti che presentano tale necessità.

Dal primo marzo 2018 al 31 dicembre 2018 – spiega Claudio Pagliara, responsabile dell’Educazione alla salute della Asl Toscana sud est – abbiamo ricevuto 41 richieste: 4 da Arezzo, 10 da Grosseto e 27 da Siena. Nel caso di 4 scuole abbiamo richiesto l’intervento del 118 per la formazione del personale scolastico alla somministrazione di farmaci salvavita. E in una sola scuola, dove non c’è stata disponibilità del personale scolastico, interverrà in caso di necessità direttamente il 118”.

Per l’autorizzazione alla somministrazione dei farmaci indispensabili e/o salvavita sono necessari: la richiesta della famiglia alla scuola, il certificato medico con il programma terapeutico, il verbale di consegna del farmaco e un piano d’intervento personalizzato.  Per la corretta procedura da seguire, ai dirigenti scolastici è stata inviata una dettagliata informativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top