CronacaGrossetoIn evidenza

Falsa massaggiatrice cinese dirigeva una casa di appuntamenti

Una donna cinese di 48 anni è stata denunciata ieri pomeriggio nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno della prostituzione intrapresa dalla Squadra Mobile di Grosseto.

L’attività illecita esercitata dalla cittadina orientale era celata dietro un annuncio pubblicitario apparso su un quotidiano locale, in cui la donna dichiarava di essere una massaggiatrice e nel quale era riportato un numero di cellulare per poter prendere un appuntamento all’interno di un appartamento in via Santerno.

Da riscontri effettuati dalla Polizia nei giorni scorsi, era emerso che l’inserzione era stata messa da una donna cinese clandestina, o che aveva utilizzato documenti falsi, ed anche il numero telefonico della presunta massaggiatrice era intestato ad un’utente non regolarmente censita.

Dopo aver ricevuto ulteriori segnalazioni di un continuo viavai dall’edificio di Via Santerno, il personale della Squadra Mobile non ha perso tempo e ha deciso di effettuare un appostamento  nei pressi dell’appartamento, notando un uomo che entrava nel palazzo al termine di una breve conversazione telefonica.

Trascorsi circa venti minuti, appena uscito dal portone, è stato fermato dalle forze dell’ordine e non ha potuto far altro che ammettere di aver avuto un rapporto sessuale, concordato per la cifra di 40 euro, con la donna cinese.

Da una successiva perquisizione dell’appartamento, gli uomini della Questura hanno sequestrato creme lubrificanti e una confezione di profilattici, oltre ai telefoni cellulari in uso alla cittadina orientale, tra i quali non c’era quello pubblicizzato sull’inserzione e al cui numero rispondeva, probabilmente da un call center, un’altra donna di nazionalità cinese.

La falsa massaggiatrice è stata denunciata in stato di libertà per favoreggiamento personale per aver reso a verbale dichiarazioni evasive con l’obiettivo di non consentire l’individuazione dei responsabili del favoreggiamento e dello sfruttamento della prostituzione.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button