Pubblicato il: 24 Agosto 2015 alle 17:52

GrossetoPolitica

Demolizione ex ospedale, Rossi: “Il Comune preferisce distruggere anzichè riqualificare”

Fabrizio Rossi, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio comunale di Grosseto, interviene in merito alla demolizione dell’ex ospedale:

In barba alla raccolta delle firme e alle proteste dei cittadini, la giunta comunale Bonifazi-Borghi preferisce demolire anziché riqualificare il palazzo storico del vecchio ospedale. In questi anni nessuna progettualità, è stata presentata da chi amministra la città e si è continuato ad aggravare la situazione di degrado. Tante le possibilità per quell’area per essere riqualificata. Nessun progetto avanzato da questa amministrazione in dieci anni – dichiara Rossi . Solo radere al suolo per fare un giardino?! Come se non vi fossero le mura medicee al di la di via Saffi, idonee allo svago dei grossetani. Eppure quella struttura storica, risalente al Medioevo, era stata destinata dapprima a ospedale cittadino, poi riscattata per metterla a disposizione della città”.

Nemmeno un concorso di idee, un confronto su progetti o, magari, destinare la struttura a sede unica del Comune, alle famiglie in difficoltà o a giovani coppie. Niente, per Bonifazi  e per il Pd, si deve demolire e basta, senza idee – continua Rossi -. Un danno per tutta la collettività, poiché il patrimonio comunale e le sue volumetrie vengono annichilite, pare, in un ‘vago’ verde pubblico che, a giudicare da come sono spesso gestiti i giardini comunali a Grosseto, altro non sono che luoghi destinati all’incuria o, peggio, all’accattonaggio. Un altro esempio di inefficienza amministrativa ed incapacità di progettare il futuro della città, considerato che per moltissimi interventi di riqualificazione vi sono finanziamenti europei, volti a rendere fruibili vecchi edifici storici, quali appunto il palazzo all’interno del tessuto antico cittadino.”

Più facile demolire anziché pensare a ridare ai grossetani una struttura al loro servizio – conclude il capogruppo di Fratelli d’Italia. A questo punto radere al suolo, con le ruspe, pare che piaccia molto a lor signori amministratori, soprattutto se ne subiscono le conseguenze i loro concittadini”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su