Politica

Verso le politiche, Fabrizio Rossi: “Stralciare la Bolkestein per tutelare i balneari”

“Fratelli d’Italia ha sostenuto da subito la necessità di stralciare la Direttiva Bolkestein, applicata alle concessioni balneari, dal Ddl Concorrenza“.

A dichiararlo è Fabrizio Rossi, candidato del centrodestra alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Grosseto-Siena.

“Si tratta – spiega Fabrizio Rossidel tentativo di espropriare decine di migliaia di imprenditori balneari italiani, di quello che hanno costruito in decine di anni di lavoro, in favore delle grandi multinazionali estere. Una vera e propria messa all’asta, inaccettabile e svilente, da parte dell’Unione europea su beni demaniali nazionali. Sono anni che ci battiamo come Fratelli d’Italia su questa materia. I nostri parlamentari hanno battagliato in Camera e Senato con Ordini del giorno, atti parlamentari, come ad esempio la presentazione di una proposta di legge sul ricorso per conflitto di attribuzione. Non da meno sono stati i nostri consiglieri regionali, che puntualmente si sono battuti per difendere tutto il comparto turistico e quello relativo ai balneari“.

“È chiaramente un dato oggettivo che non vi sia scarsità del bene, perché in Italia esistono migliaia di chilometri di coste non assegnate in concessione. Quindi, la Direttiva si potrebbe applicare ad esempio solamente sulle nuove concessioni balneari, salvaguardando quelle in essere, le quali molto spesso aiutano e sono di prezioso supporto anche nella salvaguardia del territorio e dell’ambiente. Non scordiamoci che abbiamo oltre 8mila chilometri di litorale e oltre 300Mila addetti del settore che rappresentano un patrimonio che va difeso da ogni forma di ingiusto esproprio – termina Fabrizio Rossi -. Oggi più che mai dobbiamo tutelare le nostre aziende, il nostro Made Italy, i lavoratori, sbloccando gli investimenti, in un settore strategico come quello legato al turismo, proteggendo nel contempo il nostro tessuto economico, volano importante di tutto il Paese”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button