Riconoscimento europeo per il Centro Studi Squali: organizzerà un evento internazionale

Altro importante riconoscimento per l’istituto scientifico dell’associazione Posidonia – Centro studi squali di Massa Marittima.

Dopo il recente inserimento nell’elenco ufficiale degli Istituti scientifici italiani, pubblicato ufficialmente sul sito internet del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (Mipaaft), il Centro Squali è stato inserito nella organizzazione di un importante evento che si svolgerà il prossimo anno in Calabria.

Si tratta del congresso annuale della European elasmobranch association, la più importante associazione che riunisce i massimi esperti europei di squali.

Dopo il congresso del 2018 che si è appena tenuto in Portogallo, nel 2019 il congresso farà tappa in Calabria, organizzato con il supporto e il patrocinio del Centro studi squali, l’Università della Calabria e il Gris (Gruppo ricercatori italiani squali) e si svolgerà quasi certamente dal 16 al 18 ottobre 2019 nell’aula magna dell’Università della Calabria a Cosenza.

Un’ulteriore riconoscimento per il Centro Squali, che rappresenta il coronamento di oltre un decennio di attività di studio e di didattica dedicate principalmente all’ambiente marino, con particolare attenzione all’ecologia dei Condritti, nello specifico, gli squali. Un’attività scientifica resa possibile dall’unione delle forze e competenze dei suoi due fondatori Primo Micarelli e Emilio Sperone, animati da un vivo desiderio di conoscenza e passione per la ricerca, coadiuvati nel loro impegno da una nutrita squadra di volontari, costituita in prevalenza da studenti universitari, biologi e naturalisti, nonché esperti subacquei.

“Proprio grazie all’inclusione tra gli ‘Istituti scientifici’ – spiega Primo Micarelli, direttore e uno dei fondatori -, si apre una nuova fase dell’attività del Centro Studi Squali, caratterizzata da una collaborazione a pieno titolo affianco alle istituzioni pubbliche”.

Siamo orgogliosi di questo nuovo importante riconoscimento per il Centro Studi Squali di Valpiana – ha aggiunto il sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini, che valorizza ancora di più un istituto ormai di respiro europeo in grado di coniugare ricerca scientifica e divulgazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top