Evacuazione di una funivia e soccorso a sciatori: esercitazione dei Vigili del Fuoco sull’Amiata

Due giorni di addestramento duro, ma prezioso, per l’organico dei 38 Vigili del Fuoco che fanno parte del nucleo “Saf” del Comando di Grosseto, impegnati alle Macinaie, nel comune di Castel del Piano, sul versante grossetano.

Il monte Amiata in questa circostanza è stato importante per la fase di addestramento dei Saf maremmani, che hanno potuto sfruttare al meglio le prime nevicate sulle sue pendici.

L’esercitazione

Una esercitazione programmata da tempo, che consisteva nel simulare un intervento di salvataggio di persone rimaste bloccate sulla funivia, con la progressione e l’orientamento in zone innevate e la simulazione di soccorsi a sciatori infortunati.

Predisposizione di ancoraggi su neve, calata e recupero di barella e con la messa in atto di tutte le tecniche di pronto soccorso sanitario. Inoltre, è stata simulata l’evacuazione della locale funivia che, in caso di emergenza, dovrebbe essere portata a termine nel minor tempo possibile. Per questa specifica manovra il comando di Grosseto dispone di alcuni specifici kit di intervento, sempre disponibili a tale scopo presso la base del gestore dell’impianto di risalita.

Il nucleo Saf di Grosseto si è diviso in due gruppi. Il primo, impegnato nella manovra di soccorso vera e propria. L’altro ha familiarizzato con i ramponi, le ciaspole e  tutta l’attrezzatura tecnica.

Le basse temperature, il vento e la neve sono state importanti per verificare anche la tenuta  dell’abbigliamento in dotazione.

Sono stati due duri giorni di lavoro, ma importanti. Nel corso dell’attività sono emerse eventuali criticità e sono state studiate correzioni immediate per come fronteggiare l’emergenza in caso di soccorso, in modo da abbreviare i tempi d’intervento ed essere più efficaci e precisi nell’eseguirlo.

Fonte foto: Cdv Vigili del Fuoco Grosseto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top