Pubblicato il: 26 Gennaio 2018 alle 16:18

AttualitàGrosseto

“Close Quarter Battle Skills”: il Savoia simula la cattura di un uomo sospetto in Libano

Concluso presso la base di Shama il primo corso Close Quarter Battle Skills a favore del personale effettivo al General Directorate of State Security (Gdss) dai peacekeepers di Italbatt, il Battaglione a guida Italiana schierato nel sud del Libano, su base 183° Reggimento Paracadutisti “Nembo” e terzo Reggimento “Savoia Cavalleria”.

Il corso, sviluppato dagli istruttori del 183° Reggimento Paracadutisti “Nembo”, è stato condotto con lezioni teoriche e pratiche riguardanti il movimento in aree urbanizzate, le tecniche di irruzione e di bonifica di edifici e le procedure tecnico-tattiche, a livello squadra, per il combattimento in territorio urbano e si è concluso con una esercitazione nella quale l’unità a livello plotone è stata chiamata a pianificare e condurre un’operazione tipo “cordon&search” di un centro abitato, simulato all’interno della base di Shama, per la ricerca e la cattura di un elemento sospetto.

Il Comandante di Italbatt, Colonnello Cristian Margheriti, ha sottolineato l’importanza di questo genere di attività svolte con i colleghi libanesi: “E’ un momento di addestramento, che vede professionisti dei due Paesi lavorare fianco a fianco, nel proficuo intento di condividere le proprie metodologie e cementare la sinergia che li vede protagonisti ogni giorno nel sud del Libano“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su