FollonicaPolitica

Elezioni provinciali, Follonica a Sinistra: “Centrati tutti gli obiettivi”

“Sabato 18 dicembre è successo un piccolo terremoto in Maremma: il centrodestra ha perso la presidenza della Provincia, che deteneva da un po’ di anni, e Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada, è stato eletto nuovo presidente”.

A dichiararlo è Enrico Calossi, consigliere comunale di Follonica a Sinistra.

Dispiace tantissimo che molti cittadini non si siano neanche accorti di questo appuntamento elettorale – continua Calossi -. Purtroppo la famigerata riforma Del Rio del 2014 ha abolito le elezioni popolari per le Province e le ha sostituite con elezioni di secondo grado, nella quali possono votare solo i consiglieri comunali e i sindaci. Tra l’altro sindaci e consiglieri ‘pesano’ diversamente, essendo i 28 Comuni della provincia divisi in 5 categorie: i Comuni fino a 3.000 abitanti, quelli tra 3.000 e 5.000, quelli tra 5.000 e 10.000, quelli tra 10.000 e 30.000 e infine la solo Grosseto con più di 30.000 abitanti. Ogni consigliere e sindaco dunque ha un ‘peso’ di voto diverso”.

“Come consigliere di Follonica a Sinistra e iscritto a Rifondazione Comunista ho affrontato queste elezioni con alcuni obiettivi – sottolinea Calossi -. Per prima cosa abbiamo cercare di costruire una strategia comune con gli altri consiglieri di sinistra sparsi per la provincia. Forse non è noto, ma oggi la situazione della sinistra è migliore rispetto a pochi anni fa. Infatti, come Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana, Sinistra Civica Ecologista, Grosseto Città Aperta e Articolo 1 esprimiamo consiglieri in diversi Comuni: da Follonica a Castiglione, da Orbetello a Grosseto, da Gavorrano a Civitella Paganico, ecc. Dopo aver costruito un fronte comune, ci siamo confrontati con il centrosinistra, mantenendo fermi alcuni punti programmatici: la necessità di una maggiore manutenzione delle strade provinciali e delle scuole provinciali, il no all’incenerimento, la realizzazione del corridoio Tirrenico non a pagamento, la necessità di tornare ad assumere personale, penso agli ‘stradini’, per le opere di manutenzione. I nostri punti sono stati accettati e pertanto, come sinistre unite, abbiamo accettato di sostenere la candidatura del sindaco Limatola alla presidenza della Provincia. Inoltre, in fase di formazione delle liste, è emersa la possibilità di candidare anche il sindaco di Follonica, Andrea Benini, come consigliere provinciale.

“E direi che alla fine è andata benissimo: tutti gli obiettivi sono stati raggiunti. Nel programma elettorale di Limatola si indicano gli aspetti programmatici di sinistra che ci stanno a cuore; si critica il limbo attuale nel quale si trovano le Province (dobbiamo reintrodurre l’elezione diretta!); siamo riusciti a battere la destra eleggendo Limatola; la sinistra è tornata in Consiglio provinciale, dopo un’assenza quasi decennale, eleggendo Valentino Bisconti, consigliere comunale a Orbetello; e, infine, cosa che mi premeva, Follonica torna in Consiglio provinciale (non era rappresentata prima) con Andrea Benini, che è risultato il secondo più votato nella lista del centrosinistra – termina Calossi –. Insomma, un successo su tutti gli obiettivi che ci eravamo posti. E ora andiamo avanti, governando al meglio la Provincia e tornando a far dialogare Palazzo Aldobrandeschi con i numerosi Comuni della Maremma, che hanno bisogno di un ente provinciale vicino, efficace ed efficiente”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button