Politica

Amministrative, Pesucci: “Ha vinto la voglia di riscatto, premiata l’intraprendenza”

A Campagnatico ha vinto la voglia di riscatto“.

A dichiararlo è Elismo Pesucci, neosindaco del paese maremmano.

“Ha trionfato il sentimento tenace di chi non si è mai dato per vinto e non si è rassegnato, nemmeno per un secondo, ad un futuro di mediocrità e pressappochismo – sottolinea Pesucci -. Con il voto di domenica i cittadini hanno dimostrato di credere fermamente nel sogno di rinascita della nostra comunità e di condividere la linea di governo che, fin dall’inizio di questa lunga campagna elettorale, ho delineato chiaramente a tutti coloro con cui mi sono confrontato, e che avrei adottato qualora fossi diventato sindaco”.

“Una scelta, quella dei campagnatichesi, che premia l’intraprendenza e la voglia di fare; che penalizza sonoramente un modo di fare politica arrendevole, passivo, sfociato in una campagna elettorale orientata costantemente al dileggio e alla stigmatizzazione dell’avversario. Ma oramai è acqua passata e le parole è bene metterle da parte per lasciare spazio, finalmente, ai fatti. Mi metterò subito a lavoro per iniziare a pianificare tutti gli interventi necessari a restituire, già dai primi cento giorni di governo, dignità e decoro al nostro paese – termina Pesucci -. A brevissimo annuncerò la composizione della mia squadra. Grazie a tutti i cittadini che mi hanno accordato la loro fiducia e a tutti coloro, specialmente la mia famiglia, che ha supportato la mia decisione di candidarmi per questa questa importantissima battaglia di democrazia”.

“Questo passaggio elettorale, contrassegnato dal raggiungimento di tre importantissimi obiettivi, pone Forza Italia in una luce completamente nuova – sottolinea il senatore Roberto Berardi, coordinatore provinciale del partito azzurro -. Una luce che brilla per le tre decisive vittorie guadagnate sul campo nella scelta dei primi cittadini di Campagnatico, Manciano e Pitigliano. Un triplete importante, dimostrazione plastica dell’energia, della forza e della vitalità di un partito che rappresenta per molti elettori, che si riconoscono nell’area moderata, un faro di speranza. Come Forza Italia continueremo a lavorare perchè il partito possa crescere, grazie all’apporto di energie e persone nuove e diventare un riferimento fondamentale nel centrodestra, tale da superare le forti polarizzazioni di area e spostare il baricentro su posizioni riformiste e liberali”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button