Eccellenze gastronomiche a basso impatto ambientale al Salone del Gusto di Torino

“CoSviG”, “Comunità del cibo ad energie rinnovabili” e “Slow Food Toscana” costituiscono un’autentica squadra vincente pronta ad affrontare nuovi mercati con le proprie prelibatezze gastronomiche. Dai formaggi, all’olio, ai vini, tutti prodotti di ottima qualità con il comune denominatore di essere realizzati con particolari tecniche a basso impatto ambientale. L’energia geotermica che caratterizza il comprensorio e le altre fonti energetiche rinnovabili vengono utilizzate per abbattere la Co2 nella filiera di lavorazione “virtuosa”, nell’ottica della tutela dell’ambiente e con l’obiettivo di assicurare alle generazioni future un pianeta ecosostenibile.

Al “Salone del Gusto – Terra Madre 2012”, in corso di svolgimento a Torino, sono esposti, nello stand della Regione Toscana, i tipici prodotti delle aziende agricole della “Comunità del Cibo”, presenti sulle colline tra le province di Siena, Pisa e Grosseto.

In questa occasione, sarà presentato anche il progetto di educazione gastronomica, che sarà impiegato per avvicinare gli studenti ad un concetto di cibo “buono, gustoso e pulito“, attraverso varie attività divulgative e didattiche, tra cui spiccano le visite guidate alle aziende della “Comunità del cibo ad energia rinnovabile”.

Rimanendo in ambito territoriale, tutti i giorni, al “Salone del Gusto”, dalle 18.00 alle 20.00 (il lunedì dalle 17), “CoSviG” ed i produttori della “Comunità del cibo ad energia rinnovabile”, accompagnati dalle musiche di “Slow Folk”, offriranno ai visitatori un aperitivo particolare,  che evoca i sapori di questa terra antica, giacimento di tradizioni e racconti popolari, filastrocche e buona cucina e di musiche della tradizione: un connubio tra stili di vita e musica d’antan.  Al palato, “Slow Folk” (una bella invenzione di Slow Food Toscana che ne ha fatto una rassegna itinerante) esprime proprio quello che suggerisce il nome: ritmo e riscoperta delle tradizioni popolari. La rassegna, in estrema sintesi, richiama ad un perfetto abbinamento vino, cibo e territorio in chiave musicale, con canzoni della tradizione italiana.

Domani, dalle 16.00 alle 18.00, nel padiglione dedicato alla “Fondazione Slow Food per la biodiversità” (Oval) saranno presentati i progetti e il programma di attività della “Rete di Terra Madre Toscana”, della quale la “Comunità del cibo ad energia rinnovabile” è un partner importante per le scelte energetiche innovative che hanno fatto da apripista alla nuova filosofia di “Slow Food”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top