Cultura & Spettacoli

“E il Verbo si fa carne”: il quadro della pittrice Laura Ferretti donato in Emilia – Romagna

L'opera in passato è stata esposta, tra l’altro, alla Biennale di arte sacra di Pienza e alla Rassegna di arte sacra di Venezia

In memoria di Laura Ferretti, pittrice grossetana scomparsa il 27 giugno 2019, una sua opera sacra è stata donata in Emilia-Romagna.

Il quadro “E il Verbo si fa carne” (nella foto in basso), è stato donato dal marito della pittrice, Claudio Rossi, a don Luigi Corticelli (nella foto in alto) parroco della chiesa dedicata a Santo Stefano I, a Formignana, in provincia di Ferrara.

L’opera in passato è stata esposta, tra l’altro, alla Biennale di arte sacra di Pienza e alla Rassegna di arte sacra di Venezia.

“Tale donazione è stata fatta a ringraziamento per l’assistenza spirituale prestata da don Luigi a Laura per tutto il suo lungo periodo di ricovero al centro di riabilitazione per cerebrolesi San Giorgio di Ferrara – spiega il marito Claudio Rossi -. Assistenza che è comunque continuata e mai mancata sino al giorno della sua scomparsa  e che continua tutt’ora con la preghiera“.

Laura scriveva così della sua opera “E il Verbo si fece carne”: “Verbum caro hic factum est. Qui il Verbo si è fatto carne. A Nazareth, nella grotta dell’Annunciazione, provai un lungo brivido nel pensare che lì, tra quelle mura spoglie, si era verificato quell’evento dopo il quale niente sarebbe più stato come prima. Dio, il Verbo si era fatto carne per la salvezza degli uomini. Si era fatto carne per amore. Dovevo trasporre su tela l’annuncio dell’Angelo, l’accettazione incondizionata di Maria e l’amore che è vita, che dà vita e permea di sé il mondo.

Ho scelto la via della semplicità, la via dell’essenzialità privilegiando l’intensità dei volti. Pieno di devota partecipazione quello dell’Angelo, assorto e fiducioso quello di Maria. Ho ricercato l’espressività delle mani di Maria che sembrano voler racchiudere, proteggere quel mistero di amore che si sta compiendo dentro di Lei. E l’amore divino l’avvolge come una leggera nebbia luminosa. Il miracolo si è compiuto. Tra poco l’Angelo tornerà in Cielo lasciando il giglio alla Vergine Madre, all’ancella del Signore divenuta Sua e nostra Regina. Le tenebre saranno vinte“.

Il video della benedizione è disponibile al link https://youtu.be/an1BlPAyg0g

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button