Un nuovo lettino per la risonanza magnetica: donazione del Comitato per la Vita alla Radioterapia

Oggi consegniamo ufficialmente con questa inaugurazione, il lettino alla Radioterapia del Misericordia di Grosseto“.

A dichiararlo è Enrica Tognazzi, presidente del Comitato per la Vita onlus.

“È una grande soddisfazione inseguita, voluta, desiderata da questo Comitato e dai suoi volontari. Questo lettino in realtà è un particolare supporto che viene utilizzato durante la risonanza magnetica nei pazienti con alcuni tipi di tumore per ottenere una diagnosi più puntuale della zona da trattare successivamente con la radioterapia – spiega Enrica Tognazzi -. Il costo è di 20.000 euro. Anche in queste donazioni, che sono più piccole rispetto ai costosissimi macchinari e strutture di cui il Comitato si è fatto carico negli anni, c’è tutto l’amore della nostra associazione e delle associazioni che sono sempre insieme a noi in tutti i nostri obiettivi. Questa volta il grazie è immenso“.

Si conferma l’impegno ultratrentennale del comitato della vita per il Misericordia – commenta Daniele Lenzi, direttore dell’ospedale Misericordia –. Ringrazio, a nome mio e dell’Azienda, di questa donazione che completa la dotazione tecnologica dell’ospedale. Si conferma anche l’ottima pianificazione delle donazioni rivolte come sempre ad acquisti programmati con la condivisione degli utilizzatori finali”.

Nello specifico, la donazione del Comitato per la Vita consiste in un lettino rigido che viene posizionato nella nuova risonanza magnetica in sostituzione di quello morbido, fornito in dotazione quando l’esame viene condotto in pazienti che dovranno poi eseguire radioterapia. Questo accorgimento, unitamente alla possibilità di applicare al lettino sistemi di immobilizzazione compatibili con la risonanza magnetica, permette di acquisire l’esame in una posizione identica o molto simile a quella che sarà tenuta nel corso della radioterapia. Le immagini di risonanza magnetica così ottenute vengono poi “fuse” con quelle ottenute con la Tc di centraggio per una più precisa delineazione del volume-bersaglio da irradiare, particolarmente importante per il trattamento di certi distretti corporei, in particolare la prostata e il distretto cervico-facciale.

“Ringraziamo per l’ennesima volta il Comitato per la Vita per una donazione che migliorerà la nostra performance nel trattamento dei tumori – sottolinea Enrico Tucci, direttore del Dipartimento oncologico della Asl Toscana sud est -. Sono particolarmente grato perché l’oggetto della odierna donazione, un lettino che permette di effettuare i centraggi per la radioterapia anche in risonanza magnetica, era stato un acquisto caldeggiato da me quando ero direttore della Radioterapia di Grosseto ed oggi è una bella soddisfazione poterne avere la disponibilità. A Grosseto stiamo sviluppando progetti innovativi nel trattamento radiante del tumore della prostata, passando da 40 sedute a sole 20 sedute di irradiazione, e per i tumori del distretto cervico facciale, anche qui accorciando i tempi totali delle radioterapia. La possibilità di ‘fondere’ le immagini della Tc di centraggio con quelle della risonanza magnetica eseguita, grazie a questo lettino e ai dispositivi di immobilizzazione che vi si possono fissare, aumenta la precisione del trattamento e quindi la sicurezza di queste tecniche innovative che testimoniano l’impegno della Asl Sud Est nel migliorare continuamente le sue prestazioni a vantaggio dei nostri assistiti“.

Anche Morando Grechi ha ringraziato il Comitato per la Vita, perchè con questa donazione potrà essere migliorata la qualità di alcuni esami. Questo lettino infatti è frutto della solidarietà legata a un evento sportivo del 2017, quando la Nazionale Calcio Tv e il team di Finanzia & Friends si sono affrontati per sostenere il Comitato per la Vita. Allora furono tanti i biglietti venduti, più o meno 3000.

Con la Nazionale Calcio Tv hanno giocato anche Paolo Bonolis e Jimmy Ghione. Gol, spettacolo e beneficenza, con il comitato Uisp in prima linea nell’organizzazione dell’evento insieme al collaudato team di Finanzia & Friends e con il patrocinio del Comune di Grosseto, che ha concesso l’utilizzo dello stadio, e della Diocesi di Grosseto, con il vescovo Rodolfo Cetoloni, che è pure sceso in campo con il team di Finanzia & Friends.

Alla manifestazione ha partecipato anche il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, che ha battuto il calcio d’inizio e poi c’è stato tutto un susseguirsi di eventi e spettacoli. A dare il via alle danze è stato il torneo giovanile, con ben dieci squadre ai nastri di partenza (Invicta, Nuova Grosseto, Paganico, Saurorispescia, Roselle, Giovani Calciatori, Orbetello e Condor Grosseto), poi a seguire il “Galà dello Sport”, con le esibizioni di associazioni affiliate Uisp come la Palestra Europa, l’Artistica Grosseto, l’Olimpia Condor cheerleading, la Dance System, l’Odissea 2001 e la Ri-Animazione Latina. Poi, a scaldare il prepartita, sono intervenuti i due cantanti di X-Factor Lorenzo Arciero e Gabriele Esposito, prima del saluto al pubblico da parte delle autorità cittadine, primi fra tutti il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, l’assessore allo sport Fabrizio Rossi, il vescovo Rodolfo Cetoloni e il presidente della Uisp Sergio Perugini. La serata è poi entrata nel vivo con l’ingresso in campo delle due squadre, con l’inno della Nazionale Calcio Tv, presentata dalla inconfondibile voce del Gabibbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top