FollonicaNotizie dagli Enti

La Tirreno-Adriatico arriva a Follonica: precluso l’accesso al pubblico, ecco le norme da adottare

Le normative anti-Covid hanno modificato in generale le modalità di svolgimento di tali gare sportive

A Follonica torna il grande ciclismo, con la 55esima edizione della Tirreno-Adriatico: una delle più importanti gare ciclistiche a livello professionistico l’8 e 9 settembre vedrà la città del golfo protagonista, per due tappe dell’importante manifestazione sportiva.

D’altronde Follonica, proprio per le sue caratteristiche climatiche e il suo territorio, è un luogo fortemente ambito dai ciclisti ed ospita da diversi anni la nazionale di mountain bike per il primo stage invernale, ma anche altri gruppi sportivi professionistici che in inverno vengono ad allenarsi. La città ha anche un legame con la bicicletta e una ricca storia legata al ciclismo, essendo luogo di residenza di 3 ex professionisti degli anni ’50: Bruno Pasquini (gregario di Coppi alla Bianchi), Severino Biagioni (maglia gialla al Tour) e Luciano Frosini (gregario di Bartali alla Legnano e vincitore di 14 corse).

Le normative anti-Covid hanno modificato in generale le modalità di svolgimento di tali gare sportive e l’amministrazione comunale follonichese ha formalizzato una ordinanza a firma del subcommissario Francesco Piano, che preclude l’accesso al pubblico, in alcune aree cittadine, per le due giornate ciclistiche, anche in considerazione del fatto che negli anni precedenti questa manifestazione, già svoltasi nella città del Golfo, aveva richiamato moltissimi appassionati.

“E’ importante ribadire che la normativa vigente vieta la partecipazione del pubblico alle manifestazioni sportive. Nel nostro caso, alla luce di quanto emerso in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto Marsilio il 24 agosto, e di quanto rilevato nel corso di un sopralluogo congiunto tra amministrazione comunale e Questura, è stato necessario, a tutela della salute pubblica, disporre l’interdizione all’accesso pedonale di alcune zone cuscinetto. Tali limitazioni sono necessarie a garantire l’applicazione delle norme anti-Covid e sono contenute al massimo, dal punto di vista spaziale e temporale. L’augurio è che la manifestazione possa svolgersi nel miglior modo possibile“, dichiara Francesco Piano.

Ecco il contenuto dell’ordinanza, mirata ad evitare l’afflusso di pubblico e assembramenti, e quindi a prevenire il contagio da Covid:

chiusura della pineta di Levante dalle 12.00 alle 18.00 di martedì 8 settembre;

interdizione del transito pedonale nelle “zone cuscinetto” dalle 13.00 dell’8 settembre fino a 30 minuti dopo il passaggio del cartello di “Fine gara ciclistica”, in occasione dell’arrivo della tappa; dalle 8.00 alle 12.00 del 9 settembre, in occasione della partenza della tappa.

Zone cuscinetto

Per la tappa di arrivo di martedì 8 settembre interdizione del traffico pedonale dalle 13.00 dell’8 agosto fino a 30 minuti dopo il passaggio del cartello di “Fine gara ciclistica”, in occasione dell’arrivo della tappa, nelle seguenti zone:

  • via Golino all’altezza del civico 141;
  • via Isonzo all’altezza dell’intersezione con via IV Novembre;
  • via Piave all’altezza dell’intersezione con via IV Novembre;
  • piazza Salti all’altezza dell’intersezione con via IV Novembre;
  • via Cappellini all’altezza dell’intersezione con piazza Vittorio Veneto;
  • via Bicocchi all’altezza dell’intersezione con via Norma Pratelli;
  • via Amorotti all’altezza del civico 2/B;
  • via Albereta all’altezza del civico 1;
  • via Trento all’altezza del civico 3;
  • via Fiume all’altezza del civico 1;
  • via Gorizia all’altezza del P.C. 1602/97;
  • via Bicocchi all’altezza del civico 1;
  • via Curtatone all’altezza del civico 1;
  • via Goito all’altezza del civico 2;
  • via San Martino all’altezza del civico 1;
  • via Solferino all’altezza del civico 1;
  • via Mentana all’altezza del civico 1;
  • via Firenze all’altezza del civico 1/A;
  • via Siena all’altezza del civico 1;
  • via Pisa all’altezza del civico 2;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione via Livorno;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione via Pistoia;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione via Arezzo;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione via Lucca;
  • via Palermo all’altezza della pasticceria Peggi;
  • via Vespucci all’altezza del P.C. 2991/10;
  • via Lago d’Iseo all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago di Garda all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago di Como all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago Maggiore all’altezza del P.C. 1859;
  • via del Buttero all’altezza del civico 1.

Per la tappa di partenza di mercoledì 9 settembre, interdizione del traffico pedonale dalle 8 alle 12.00 del 9 settembre, in occasione della partenza della tappa, nelle seguenti zone:

  • viale Italia all’altezza del civico 1;
  • piazza del Popolo all’altezza del civico 2;
  • via Zara all’altezza del civico 17;
  • via Trento all’altezza del civico 30;
  • via Fiume all’altezza del civico 36;
  • via Gorizia all’altezza dell’intersezione con via Giacomelli;
  • via Giacomelli all’altezza dell’intersezione con via Gorizia;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Livorno;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Pistoia;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Arezzo;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Lucca;
  • via Palermo all’altezza della pasticceria Peggi;
  • via Curtatone all’altezza del civico 1;
  • via Goito all’altezza del civico 2;
  • via San Martino all’altezza del civico 1;
  • via Solferino all’altezza del civico 1;
  • via Mentana all’altezza del civico 1;
  • via Firenze all’altezza del civico 1/A;
  • via Siena all’altezza del civico 1;
  • via Pisa all’altezza del civico 2;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Livorno;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Pistoia;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Arezzo;
  • via Palermo all’altezza dell’intersezione con via Lucca;
  • via Palermo all’altezza della pasticceria Peggi;
  • via Lago d’Iseo all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago di Garda all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago di Como all’altezza di via Lago Trasimeno;
  • via Lago Maggiore all’altezza del P.C. 1859;
  • via del Buttero all’altezza del civico 1.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button