Pubblicato il: 28 Settembre 2012 alle 16:36

CronacaGrossetoIn evidenza

Dichiara false generalità al controllore Tiemme: denunciato giovane

Ha fornito false generalità al controllore dell’autobus che lo stava multando ed è stato denunciato.

E’ quanto accaduto nei giorni scorsi ad un giovane straniero, che stava raggiungendo Grosseto da Manciano a bordo di un mezzo della Tiemme.

Quando il controllore ha chiesto il biglietto al ragazzo, si è accorto che il tagliando non mostrava una corretta validazione.

Dopo essersi accertato del funzionamento della macchina obliteratrice, il verificatore ha chiesto al passeggero il documento di identità per compilare il verbale, ma il ragazzo non aveva con sé alcun documento.

Quindi, ha dichiarato le sue generalità che il controllore ha subito comunicato alla centrale operativa della Questura di Grosseto per capire se i dati corrispondessero alla reale identità del giovane, circostanza che è stata immediatamente smentita dal database delle forze dell’ordine.

Al momento dell’arrivo dell’autobus in città, i verificatori hanno chiamato gli agenti che hanno atteso il ragazzo alla fermata di via Partigiane, di fronte all’Istituto Tecnico Industriale.

Gli stessi controllori hanno poi denunciato il giovane alla Questura.

“Ringraziamo le Forze dell’Ordine ed in particolare la Polizia e la Questura di Grosseto per il supporto nella gestione di un nuovo episodio di evasione tariffaria con falsificazione di identità. – commenta il Presidente di Rama Mobilità, Marco SimianiSi tratta di un fenomeno piuttosto diffuso, specie tra i più giovani, che è necessario contrastare, soprattutto per le ripercussioni penali che si vanno ad originare e per la salvaguardia dei servizi Tpl che riguardano tutta la collettività. Come azienda, infatti, stiamo intensificando i controlli a bordo già da alcuni mesi, nell’obiettivo di tutelare la collettività da episodi di questo tipo che, pur riconducibili a soli pochi soggetti, finiscono col danneggiare la nostra attività e coloro che utilizzano i nostri servizi. Su questo tema, e sul conseguente danno al settore, abbiamo focalizzato una campagna di sensibilizzazione diretta proprio ai giovani che fra pochi giorni sarà presentata nella nostra provincia”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su