CronacaGrossetoIn evidenza

Picchia la compagna e sperona un’auto con a bordo la donna: denunciato ed espulso dall’Italia

E’ stata ripetutamente picchiata, offesa e minacciata dal compagno, fino a quando, stanca di queste interminabili vessazioni, ha trovato il coraggio di denunciare l’uomo alla Polizia.

La vittima di queste violenze è una donna tunisina che, nella notte di lunedì scorso, si è presentata presso la Questura di Grosseto, visibilmente scossa.

La nordafricana ha raccontato agli agenti di essere stata picchiata da un connazionale con il quale conviveva da alcuni mesi: dopo un primo periodo insieme abbastanza sereno, l’uomo aveva iniziato ad insultarla, offenderla e picchiarla quasi quotidianamente.

Inoltre, la donna ha riferito di aver trascorso la serata al lavoro presso un locale quando, al termine del servizio, ha ricevuto una telefonata dal convivente, che le ha chiesto un appuntamento: giunta sul luogo dell’incontro, l’uomo si è accostato alla sua macchina e, dopo aver aperto lo sportello, senza farla scendere, l’ha offesa e l’ha colpita violentemente con un pugno sulla fronte.

Due giovani che hanno assistito alla scena sono riusciti ad allontanare l’uomo ed hanno accompagnato la giovane in Questura per sporgere denuncia ma, durante il tragitto, la loro auto è stata speronata all’ingresso di Grosseto da un veicolo condotto dal compagno della tunisina, che poi si è allontanato.

Dopo aver raccontato agli agenti quanto accaduto, la ragazza ha accusato un malore, è stata soccorsa dal 118 e portata in ospedale.

Ieri mattinata, il tunisino è stato individuato, portato in Questura, denunciato e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per verificare la sua posizione sul territorio nazionale.

Risultato non in regola con la normativa sull’immigrazione, lo straniero è stato raggiunto da un provvedimento di espulsione ed accompagnato presso un centro per il rimpatrio.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button