Pubblicato il: 12 Dicembre 2019 alle 13:28

CronacaGrossetoIn evidenza
Popolari

Si nascondono nel sottotetto dei palazzi abbandonati: la Polizia si arrampica e li blocca

Gli stranieri sono stati condotti in Questura per gli accertamenti di rito e sono stati identificati

Ieri, i poliziotti della Questura di Grosseto, supportati da due unità cinofile della Polizia Municipale cittadina, dai Vigili del Fuoco del Comando provinciale e da tre equipaggi del Reparto prevenzione Crimine di Firenze, hanno messo in atto un’ulteriore, specifica operazione mirata alla repressione della criminalità diffusa, originata dall’immigrazione clandestina, dallo spaccio di droga e dalla prostituzione.

Per questo motivo, alle prime luci dell’alba, gli agenti hanno fatto irruzione negli edifici abbandonati di via De’ Barberi, nota zona di Grosseto afflitta da una situazione di degrado, che è diventata abituale ritrovo di persone clandestine dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Alla vista degli agenti, gli stranieri che occupavano lo stabile sono fuggiti fino al sottotetto, da dove poi hanno tolto le scale di fortuna utilizzate, cercando così di ostacolare l’accesso dei poliziotti.

Ma, grazie alle scale dei Vigili del Fuoco, gli agenti della Mobile si sono arrampicati fino al rifugio e hanno bloccato gli stranieri.

Gli stranieri sono stati condotti in Questura per gli accertamenti di rito e sono stati identificati: si tratta di sei cittadini del Marocco, due dei quali minorenni, irregolari sul territorio nazionale.

Di questi, due maggiorenni ed un minorenne sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti, mentre i quattro stranieri maggiorenni sono stati poi sottoposti a provvedimento di espulsione da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura.

I due minorenni sono stati affidati ad un apposito centro di accoglienza.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su