“Non ha pagato le riviste”: si spaccia per avvocato ed estorce 10mila euro ad un’anziana

I Carabinieri della Compagnia di Pitigliano hanno denunciato un 30enne di Milano per estorsione e usurpazione di titoli.

In particolare, i militari della Stazione dei Carabinieri di Santa Fiora, al termine di una complessa attività d’indagine, nata da una querela presentata da una 70enne, pensionata del luogo, hanno acquisito inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti di un 30enne milanese, pregiudicato, ritenuto responsabile di aver estorto alla povera donna più di 10.000 euro.

L’uomo aveva telefonato alla donna a settembre e si era spacciato per un avvocato di una non meglio specificata agenzia, incaricato di recupero crediti: secondo il sedicente avvocato, la donna doveva risolvere un’insolvenza in merito all’acquisto di 4 riviste.

L’anziana ha iniziato a pagare, ma con il passare del tempo le richieste dell’avvocato sono diventate  sempre più esose e insistenti, arrivando persino a minacciare in più occasioni la donna che, se non avesse continuato a pagare, avrebbe provveduto a pignorarle tutti i suoi beni, casa compresa.

A questo punto, la pensionata, impaurita e preoccupata, si è rivolta ai carabinieri di Santa Fiora, che immediatamente si sono attivati e hanno scoperto che la donna aveva dato, in 5 occasioni diverse, del denaro tramite postpay al sedicente avvocato, per una somma superiore ai 10.000 euro.

I militari hanno rassicurato l’anziana, mettendo fine al suo incubo, e hanno denunciato il 30enne alla locale Procura della Repubblica per estorsione e usurpazione di titoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top