Filma una ragazza mentre è in bagno alla stazione: denunciato

Ha filmato con il cellulare una ragazza mentre era in bagno all’interno della stazione di Grosseto, ma è stato individuato dalla Polizia ed è stato denunciato.

Il protagonista della vicenda, accaduta ieri, è un pakistano di 25 anni, richiedente asilo politico.

L’uomo è entrato all’interno dei bagni riservati alle donne situati dentro la stazione di Grosseto e poi, sporgendosi al di sopra del muro che divide i vari servizi igienici, con un telefono cellulare ha filmato una ragazza mentre era nella toilette chiusa.

Accortasi di quanto stava accadendo, la donna ha iniziato ad urlare per lo spavento, facendo fuggire il giovane ed attirando l’attenzione del fidanzato, che la stava attendendo al di fuori del bagno; quest’ultimo, ha solo visto sfilare lo straniero che è scappato di corsa verso il sottopassaggio di via Marconi.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria, in servizio di vigilanza alla stazione, hanno notato dei giovani che hanno attirato la loro attenzione e che hanno raccontato l’accaduto.

Dopo un controllo all’interno della stazione ferroviaria, conoscendo in modo particolare i luoghi di ritrovo dei cittadini stranieri al di fuori della stessa, i Poliziotti si sono messi immediatamente alla ricerca del giovane, sufficientemente descritto dalla vittima e dal suo fidanzato, che è stato rintracciato nei pressi del parco adiacente la ferrovia, in via Sauro.

L’uomo è stato riconosciuto, senza ombra di dubbio, dai ragazzi che hanno provveduto a sporgere denuncia.

Da un controllo effettuato sul cellulare del pakistano, sono stati trovati alcuni video, di cui uno riferibile alla ripresa della ragazza, ed altri, ripresi sempre all’interno dello stesso bagno, che mostravano la donna in questione che, insieme al suo ragazzo, era intenta a consumare della droga.

Al termine degli accertamenti di rito, lo straniero è stato denunciato all’autorità giudiziaria per molestie e i due ragazzi segnalati al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top