Pubblicato il: 27 Aprile 2020 alle 20:07

AmiataCronacaGrosseto

Scoperto dai Carabinieri il “postino” che metteva biglietti gialli nelle cassette: denunciato

Si tratta di un uomo di 45 anni, originario di Roma

I Carabinieri della Compagnia di Pitigliano hanno rintracciato e denunciato il divulgatore dei misteriosi biglietti gialli lasciati nelle cassette postali, contenenti frasi inquietanti.

L’uomo, di 45 anni, originario di Roma ma residente a Terni, era stato notato la prima volta nel febbraio scorso mentre divulgava i suoi bigliettini contenenti frasi quanto meno inquietanti.

Molte infatti erano state le segnalazioni al 112, nelle quali i cittadini manifestavano timore per aver ricevuto nella cassetta postale il bigliettino di colore giallo contenente frasi come “non vi basterà la vita per pagare i danni causati dalla carogna… pagherete con quello che avevate prima del suo arrivo”.

Nella mattinata, però, il quarantacinquenne romano, è stato sorpreso dai Carabinieri della Tenenza di Arcidosso, proprio mentre stava per imbucare il suo biglietto nella cassetta postale di un’abitazione situata nella frazione chiamata “Le Macchie”.

I militari hanno così potuto condurlo in caserma, dove è emerso che l’uomo ha svolto tale attività di divulgazione praticamente in tutto il centro Italia.

Il 45enni ha alle spalle altri reati contro lo Stato e la Pubblica Amministrazione, per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali e altri reati contravvenzionali. È già stato sottoposto a misure di prevenzione che gli impongono di non fare ritorno in svariati comuni dell’Umbria, delle Marche e del Lazio.

L’uomo è stato perquisito ed è stato trovato in possesso di altri 120 bigliettini dello stesso genere di quelli che stava poco prima imbucando, che sono stati sequestrati.

Il pregiudicato è stato così denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di vilipendio delle istituzioni costituzionali, pubblicazione e diffusione di notizie false, esagerate e tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico, procurato allarme presso l’Autorità e molestia o disturbo alle persone.

Proprio in virtù dei suoi precedenti penali, i Carabinieri hanno richiesto e ottenuto dal Questore di Grosseto l’allontanamento del pregiudicato con foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno nel Comune di Arcidosso per due anni. Dovrà presentarsi entro tre giorni dinanzi al Questore di Terni, per dimostrare di essere rientrato definitivamente presso il proprio luogo di residenza.

Tag
Mostra di più

Un commento

  1. Sono stato vittima anche io del losco individuo,con un biglietto lasciato la sera del 5 gennaio,voglio sapere se verrà punito,e se posso emettere denuncia,verso costui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su