FollonicaPolitica

Verso il ballottaggio, Baietti: “No ad un supermercato in cambio della Cittadella del Carnevale”

"Il commercio al dettaglio va tutelato"

No ad un altro supermercato in cambio della Cittadella del Carnevale“.

Così Danilo Baietti, assessore designato della Giunta di Massimo Di Giacinto, si esprime sulla realizzazione di un nuovo punto vendita della grande distribuzione a Follonica, peraltro da costruire vicino ad altri già esistenti da anni.

“La linea del sindaco sospeso Benini di far costruire la Cittadella del Carnevale da un noto gruppo commerciale in cambio del permesso a costruire un supermercato, darebbe un colpo definitivo al commercio follonichese e metterebbe seriamente a rischio i posti di lavoro già esistenti nel settore alimentare – spiega Baietti -. Vincendo diremo no in maniera tassativa a questo nuovo esercizio commerciale di cui Follonica non ha necessità“.

Non ne ha bisogno anche perché la Cittadella del Carnevale ha già un progetto esecutivo da oltre due anni. “Lo ha portato avanti Alberto Aloisi quando era assessore – sostiene Baiettied è pronto ad andare a bando, senza creare nuovo indebitamento, ma soprattutto non mettendo a rischio una parte importante dell’economia cittadina e comunque nel nostro programma abbiamo anche la previsione di costituire la Fondazione Carnevale, che rappresenta una via alternativa per coinvolgere i privati, senza rischiare di far morire altre attività, tanto più con il comune connivente. Una scelta che Follonica non può permettersi”.

Danilo Baietti, che avrà le deleghe a commercio, attività produttive e turismo, traccia la strada del rilancio cittadino. “Il consolidamento e lo sviluppo del commercio di vicinato – sostiene – passa da una città ospitale, arredata con cura, con un verde ben tenuto degno di una città turistica. Ma non è finita qui perché l’inverno è lungo ed il Carnevale e Piazze d’Europa non bastano“.

L’idea di Baietti è quella di creare grandi eventi. “Occorre individuare – sostiene –, di concerto con i commercianti, i ristoratori e gli albergatori, altri grandi eventi capaci di attrarre visitatori nei mesi invernali. Uno di quelli che abbiamo messo in programma è il Festival internazionale del Carnevale. Follonica ben si presta, grazie anche al suo clima, alle grandi manifestazioni sportive che permettono di anticipare l’apertura, o posticipare la chiusura, della stagione turistica“.

C’è poi la necessità di ridurre la pressione fiscale locale, soprattutto dopo il periodo Covid che ha creato notevoli problemi agli operatori economici. “Dobbiamo ridurre l’Imu sui fondi commerciali per chi affitta a prezzi calmierati – conclude Baietti -. Sarà un obiettivo da perseguire con determinazione perché il cambiamento passa attraverso la vittoria di Massimo Di Giacinto”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button