Home Cultura & Spettacoli Musica e solidarietà: “La voce di ogni strumento” torna in città

Musica e solidarietà: “La voce di ogni strumento” torna in città

Il programma della rassegna

di Redazione
0 commento 86 views

Grosseto. Anche quest’anno torna la rassegna musicale “La voce di ogni strumento“, organizzata dall’associazione culturale A.Gi.Mus. in collaborazione con il Comune di Grosseto.

Da più di dieci anni questo evento trasporta la città nel mondo della musica dal vivo, presentando ai suoi abitanti luoghi poco conosciuti, come le caserme. Così facendo, queste realtà trovano un’occasione di incontro con i cittadini, che hanno modo di avvicinarsi alle istituzioni. Tutto questo grazie all’assessorato alla cultura, agli enti e alle aziende del territorio, molto legati a questa manifestazione.

“La voce di ogni strumento” vuole promuovere la città e le sue realtà attraverso le note di musicisti di fama nazionale e internazionale.

“Ritorna ‘La voce di ogni strumento’, un’opportunità per i cittadini di ascoltare della buona musica in alcuni dei luoghi più particolari della città – dichiarano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla cultura Luca Agresti –. L’evento affascina sempre più persone, spesso incuriosite o attratte dalle sinfonie di alta qualità e che, in ogni caso, riescono a passare delle belle serate in compagnia“.

Il programma

Quest’anno il primo appuntamento si terrà sabato 18 febbraio al Teatro Moderno di Grosseto. A salire sul palcoscenico sarà Giuseppe Gibboni (nella foto di Paolo Bibi), vincitore del Premio Paganini, nonché violinista di grande talento. Insieme a lui l’Orchestra della Toscana, che suonerà uno dei concerti più esaltanti mai scritti per violino, quello di Čajkovskij. A dirigere sarà il giovane maestro Diego Ceretta. La seconda serata è prevista per domenica 17 dicembre e si terrà nuovamente al Teatro Moderno. Questa volta però la protagonista sarà la musica Jazz, con un emozionante concerto a tema. È invece ancora da individuare la terza data della rassegna.

Come ogni anno, parte del ricavato ottenuto mediante le offerte dei partecipanti sarà devoluto alle associazioni grossetane Aism, Admo, Aipamm, Avis, Compassion e La Farfalla.

Foto di Paolo Bibi

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy