Home Attualità Guardia di Finanza: una nuova vedetta costiera per la Sezione operativa navale

Guardia di Finanza: una nuova vedetta costiera per la Sezione operativa navale

Presso gli ormeggi della caserma “Francesco Zamburru” sede della Sezione operativa navale di Porto Santo Stefano, è arrivata la nuova vedetta costiera classe 800 della Guardia di Finanza.

di Redazione
0 commento 113 views

Porto Santo Stefano (Grosseto). Presso gli ormeggi della caserma “Francesco Zamburru”, sede della Sezione operativa navale di Porto Santo Stefano, è arrivata la nuova vedetta costiera classe 800 della Guardia di Finanza che, nell’ambito del più ampio e strategico piano di ammodernamento e potenziamento della flotta navale recentemente avviato dal Comando generale del Corpo, mira a potenziare l’attuale dispositivo navale della componente aeronavale regionale e, quindi, anche del Reparto navale maremmano.

La vedetta

La nuova piattaforma realizzata dal cantiere navale “Fb Design” di Annone Brianza, è larga oltre 4 metri e lunga 16 e dotata di moderne strumentazioni di navigazione, comunicazione e scoperta e, grazie ai due motori “Iveco Fpt” da 1000 HP, è un’unità all’avanguardia dalle elevate performance operative, tra le quali spiccano l’ottima tenuta del mare e l’elevata velocità massima, di oltre 50 nodi, che consente un impiego efficace nei scenari operativi delle acque toscane e, non da ultimo, nell’arcipelago.

Elemento esteriore identificante della nuova vedetta è l’innovativa livrea, costituita da una banda longitudinale da poppa a prua con i colori istituzionali giallo-verde, su entrambe le fiancate, con il grifone stilizzato (simbolo araldico del Corpo) verso prora, che ne assicura anche una maggiore e più immediata riconoscibilità in mare, specie nei casi di necessità.

Alla sobria cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il Prefetto e le altre autorità locali, che hanno avuto modo di approfondire le caratteristiche e le potenzialità operative della nuova vedetta, che la rendono un eccellente mezzo multifunzionale per l’espletamento dei servizi istituzionali in mare.

La nuova unità concorrerà a consolidare la presenza istituzionale nel presidio della circoscrizione di competenza e consentirà alla componente aeronavale della Guardia di Finanza di assolvere, in maniera ancora più efficace, alle funzioni di unica forza di polizia in mare attribuitogli dal Decreto Legislativo 19 agosto 2016, n. 177, in materia di razionalizzazione delle funzioni di polizia, nonché di proiezione internazionale del Corpo a tutela delle frontiere marittime comunitarie.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy