GrossetoNotizie dagli Enti

Il Comune forma nuovi ispettori ambientali: ecco come partecipare al corso gratuito

Un corso di formazione per istruire gli ispettori ambientali del futuro: questo è l’oggetto del ciclo di lezioni organizzato dal Comune di Grosseto. Il corso, rivolto sia ai cittadini, che ai dipendenti comunali o a chi ha già ottenuto la qualifica di educatore ambientale, verrà quindi offerto in forma gratuita da personale esperto e qualificato che metterà a disposizione dei partecipanti tutto il materiale logistico e tecnico necessario.

Il corso si svolgerà in presenza o in videoconferenza, in base alla vigente normativa in ambito covid-19, e si articolerà in 15 ore distribuite in un ciclo di tre lezioni così organizzate:

  • lezione n.1, 2 febbraio, dalle 9 alle 13;
  • lezione n.2, 4 febbraio, dalle 9 alle 13;
  • lezione n.3, 9 febbraio, dalle 9 alle 13;
  • esame, 11 febbraio, dalle 9 alle 12.

Oggetto del corso saranno le normative in materia ambientale, regionale, statale ed europea, la classificazione e gestione de rifiuti prodotti all’interno del territorio comunale, gli esami di regolamenti ed ordinanze comunali in materia ambientale, gli illeciti amministrativi ed i reati in materia ambientale, la pianificazione esecutiva relativa ai servizi di igiene urbana attivi sul territorio e i procedimenti sanzionatori amministrativi.

“Come amministrazione comunale puntiamo molto sulla figura dell’ispettore ambientale, la cui istituzione è stata da noi fortemente voluta – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore all’ambiente, Simona Petrucci –. L’ispettore ambientale è certamente una figura operativa la cui presenza è cruciale sul territorio a supporto della cittadinanza: oltre alle azioni di correzione e sanzionamento dei comportamenti sbagliati, l’ispettore ambientale è in primis un alleato per il cittadino e per l’ecosistema del territorio, contribuendo a veicolare con ogni strumento utile, la cultura ambientale il cui scopo finale è quello di sensibilizzare la collettività a comportamenti consapevoli e virtuosi”.

I soggetti interessati dovranno fare domanda compilando il Modulo A – Domanda di partecipazione, corredato della copia del documento di identità in corso di validità. La trasmissione della domanda dovrà avvenire tramite Pec (all’indirizzo comune.grosseto@postacert.toscana.it) oppure a mano o per posta al protocollo generale dell’Ente (in piazza Duomo n. 1 a Grosseto) entro il 31 gennaio.

Per tutte le informazioni è possibile consultare il bando presente sull’albo online o sulla homepage del Comune, nella sezione “Novità”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button