GrossetoNotizie dagli Enti

Coronavirus, controllate quasi 5mila persone e denunciate 180

Alla riunione di ieri pomeriggio, presieduta dal prefetto Fabio Marsilio, di coordinamento delle Forze di polizia per l’esame quotidiano dei risultati delle attività di controllo espletate su tutto il territorio provinciale ha fatto seguito questa mattina un nuovo incontro per una valutazione congiunta delle ulteriori misure di limitazione in vigore da oggi.

Già nella notte le Forze di polizia hanno effettuato specifici servizi di controllo lungo le principali arterie stradali. Dal 12 marzo a oggi dagli operatori della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza sono state controllate 4945 persone e 1449 esercizi commerciali.

Sono state denunciate 169 persone per violazione dell’art. 650 codice penale (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) ed 11 persone per violazioni degli artt. 495 (falsa attestazione/dichiarazione a un pubblico ufficiale su identità) e 496 codice penale (falsa dichiarazione sulla identità o qualità proprie o di altri). Il Prefetto, nell’esprimere apprezzamento per i tanti cittadini che con scrupolo e senso di responsabilità stanno osservando le stringenti misure introdotte, assicura che i controlli proseguiranno in modo rigoroso, con ulteriori servizi mirati nelle diverse aree, già da questo fine settimana e soprattutto nella zona costiera, e lungo le vie di comunicazione principali e secondarie.
Attraverso l’impegno congiunto di tutti gli operatori delle Forze dell’ordine e delle polizie municipali, ai quali va un sentito ringraziamento per la dedizione e la professionalità, verrà verificato che gli spostamenti avvengano solo nei casi consentiti dalle disposizioni e siano rispettate le prescrizioni disposte per le attività economiche e lavorative.
Per le persone sottoposte alla misura della quarantena e per chi è risultato positivo al virus vige il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora.

Di fronte all’ammirevole impegno di medici, infermieri e personale sanitario, in prima linea a tutela della salute di tutti – ha sottolineato il Prefetto -, non sono consentiti comportamenti che rendano questo sforzo straordinario ancor più complicato e faticoso. Ciascuno deve fare fino in fondo lo sua parte, con determinazione e fiducia” .

Il Prefetto rivolge un particolare ringraziamento ai tanti Sindaci e Amministratori locali che in tutta la provincia, tra gravose e sempre maggiori difficoltà, spinti da un attaccamento profondo per le proprie comunità, si stanno prodigando in ogni modo, soprattutto a sostegno delle persone più anziane e più vulnerabili.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button