AgricolturaGrosseto

E’ morto l’imprenditore agricolo Valerio Fini: il cordoglio di Confartigianato

E’ scomparso venerdì 13 ottobre all’ospedale Misericordia di Grosseto Valerio Fini.

Nato nel 1935, imprenditore agricolo, era uno degli associati storici di Confartigianato Imprese Grosseto, iscritto fin dal lontano 1964. Proprio quell’anno, il primo gennaio, la sua impresa aveva iniziato l’attività.

Valerio Fini viveva a Marina di Grosseto e lascia la moglie Anna Giannarelli, proprietaria di un negozio di scarpe e iscritta a Confartigianato come il marito, e i figli Laura e Fabio. E proprio il figlio Fabio, da sempre, ha seguito le orme paterne e ne ha proseguito l’attività.

L’azienda di Valerio Fini si occupava di lavori agricoli e movimenti terra: l’imprenditore ha portato la prima mietitrebbiatrice in Maremma e si è sempre occupato dei lavori di sistemazione dell’arenile di Marina di Grosseto. Non solo: Valerio Fini ha contribuito significativamente all’espansione della coltivazione del riso in Maremma a partire dalla metà degli anni Sessanta, tanto che il figlio Fabio, assieme a Mario Lolini e Alessandro Sfondrini, ha fondato l’azienda agricola “Serrata lunga”, che produce e commercializza il “Riso Maremma”, una delle eccellenze del nostro territorio.

«Il legame che univa la nostra associazione a Valerio era vero, profondo e sentito – dichiara Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto –: è stato un pilastro per noi in tutti questi anni e rimarrà nella storia della nostra associazione. Alla moglie e ai figli vanno le nostre più sentite condoglianze: siamo vicini al loro dolore».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button