E’ morto il regista massetano Umberto Lenzi: il cordoglio dell’amministrazione comunale

L’amministrazione comunale di Massa Marittima ha appreso poco fa con molto dispiacere della scomparsa oggi a Roma del regista e scrittore massetano Umberto Lenzi. Un anno fa esatto, il 22 ottobre 2016, il Comune aveva attribuito a questo suo importante cittadino il premio Città di Massa Marittima, consegnando una scultura dell’artista Aviero Bargagli.

“E’ una grande perdita per la nostra città – afferma l’assessore alla cultura, Marco Paperini. Abbiamo perso non solo un cittadino, ma un uomo che era memoria storica di un periodo particolare di Massa Marittima, un uomo di cultura che ha giocato un importante ruolo per la nostra città nel secondo dopoguerra. E’ stato un vero piacere per me e per l’amministrazione – avere l’opportunità di premiarlo lo scorso anno, e di premiarlo proprio nella Sala dell’Abbondanza che Lenzi utilizzò come cinema e che da pochi mesi era tornata ad essere appunto cinema, il Nuovo Cinema Goldoni in omaggio al suo Cinema Goldoni“.

Già nei primissimi anni dopo la fine della seconda Guerra Mondiale, infatti, Umberto Lenzi ha contribuito in modo determinante al rinnovato fervore culturale di una città liberata, proprio partendo dal cinema: ideatore del cineforum e fondatore del Cinema Goldoni, nel quale sono stati ospitati registi importanti che hanno frequentato la cittadina metallifera invitati da Lenzi, iniziò proprio a Massa a occuparsi di regia e girò il famoso film con Corrado Banchi “Dalle tenebre al mare“.

Anche se si trattava di una città di minatori – disse Lenzi in occasione della premiazione dell’ottobre 2016 –, a Massa Marittima appena finita la guerra c’era molta voglia di ricominciare e di ripartire proprio dalla cultura“.

Il regista apprezzò molto di essere premiato proprio lì, in quella sala che era stata il suo Cinema Goldoni. Il Comune di Massa Marittima si unisce al dolore dei familiari, ai quali invia le proprie condoglianze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top